SEX AND THE COUNTRY Donne in attesa dell'amore, l'ultima speranza è riposta nel... matrimonio del figlio

Mai darsi per vinte, la caccia non è mai finita

ARREDO LUCE 730X90

Le donne che ercano l'amore ripongono le proprie speranze nelle situazioni più strambe. Come racconta la nostra Barbara, anche al matrimonio dei propri figli può scoccare il colpo di fulmine. Lo insegna un film in concorso al festival del cinema di Venezia e la Vale, amica di Barbara, ci crede


“Ecco, lo sapevo, dovrò aspettare ancora trent'anni!”.
Uno scroscio amplificato di lacrime mi rintrona dal cordless neanche avessi installato il dolby surround all'apparecchio telefonico.
Alzo semplicemente il ricevitore e l'urgano Poppea, come da copione imparentato con la funambolica Messalina, mi ha già travolto in pieno. E non ho scampo.
“Carissima la mia Vale, lacrime e disperazione a parte, tutto bene?”.
“Tutto bene un corno!”.
Beh, non mi è andata male, durante le calamità naturali il gergo si fa più spiccio, lo sappiamo. “Corna a parte, tutto a posto?”. L'ironia è sempre stata il mio forte... dicono.

“Ma ti rendi conto? Ma tu lo sai quanti anni ha mio figlio, lo sai?”.
“Vale, a spanne direi un cinque sei anni... giusto?”.
“Appunto!”.
“E quindi?”.
Toglietemi il dolby, ve ne prego...
“E quindi se tutto va bene si sposerà tra trent'anni, anche trentacinque... - silenzio catartico molto preoccupante seguito da singhiozzi strazianti alla Dario Argento, con dolby e blu ray – Renditi conto!”.
“Magari non si sposa nemmeno Vale! Le generazioni cambiano...”.
Cerco di rassicurarla depistarla pensando sia in piena fase edipica, ma sbaglio.
“Cosa? Vuoi negarmi anche questa possibilità? Proprio tu? La mia migliore amica?”.
Che onore!

“A me non interessa che sia gay o lesbica o trans, Paciaroni, Vanna Marchi o Vladimiro Vattelapesca... Mio figlio però si deve sposare, hai capito? E anche presto! subito! è l'ultima possibilità che mi rimane...”.
“Dio mio Vale, non ti capisco, mi chiami nel bel mezzo del mio aperitivo, mi si sta anche scaldando il bloody mary, mi rintroni con queste farneticazioni, ma insomma, mi spieghi cosa c'è che non va? Hai finito il prozac? Ti serve un ansiolitico?”.
Il tono cambia e la Vale mi diventa una Donna Moderna con vademecum bon ton incorporato al dolby.
“Scusa ma tu dov'è che vivi? Cos'è che c'è adesso che tutti non parlano d'altro, cos'è che vedi sempre in tv?”.
“Io non ce l'ho la tv e mi rifiuto di averla, Vale!”.
“Snob del cavolo”.
sic.

“Beh, il festival di Venezia ti dice niente?”.
“Poco”.
“Snob del c...”.
Lo sappiamo che il gergo si fa spiccio... lo sappiamo...
Love is all you need!”.
“No piccola, io vorrei solo bermi il mio bloody mary in pace...”.
“E' il titolo del film della Susanne Bier appena presentato al Lido, razza di troglodita egomaniaca egoriferita!”.
“Dici a  me?”.
Chiedo un po' disorientata...
“Sì, certo, a te! La storia è una profezia, mi ha illuminata di speranza...
“Ti chiamerò Damasco”.
“Cretina! Lei è disperata e sola e senza amore e sogna un uomo vero, capisci?”.
“Già sentita questa”.
“Appunto! Ma stavolta lo trova!”.
Dai?
“Sì, al matrimonio del figlio... è il padre della sposa! Capisci? Cioè l'unica possibilità che mi rimane per innamorarmi, per fare ancora del sesso selvaggio...”.
“Vale non è che ti devi proprio innamorare per il sesso selvaggio, no?”.
“Non c'è sesso senza amore....” mi fa lapidaria.
“Lo diceva anche Venditti mi pare... ne tenerezza nel tuo cuore, giusto?”.

“Basta! Basta! Stai zitta! Io ti chiamo per condividere, con te, la mia migliore amica, questo mio momento di lucida speranza, quando mi si è appena illuminato il futuro, quando mi si è riaccesa la fiamma della vita... e tu non fai altro che dire stronzate... sai che c'è? Che io al matrimonio di mio figlio, quando troverò l'uomo dei miei sogni che sarà bellissimo come Pierce Brosnan, anzi meglio, e mi amerà, amerà solo me e tu schiatterai di gelosia mortale e per di più mi farà godere come nessuno mai, come tu te lo sogni, e avrà occhi e orecchie solo per me e per me e basta, ecco, io al matrimonio di mio figlio non ti inviterò mai!
Click.

Ci rimango un po' male... con il cordless a mezz'aria che mi fa tu tu tu tu e il mio cocktail ormai imbevibile e la mia amica dall'altra parte della città che piange, da sola.
E che però sogna.
E pensa ancora all'amore.
Mentre io pensavo a che vestito mettermi...
Però, in fondo, la Vale, che donna dal cuore d'oro.
Lei lo aspetta ancora l'amore.
L'amore che si merita tutto e che forse un giorno verrà.
Un giorno.
Forse.
Prosit!


 

Barbara Codogno
anubi31@gmail.com

4 settembre 2012




CASA DI CURA SANTA MARIA MADDALENA

Correlati:

  • Sculettiamo col... cervello

    SEX AND THE COUNTRY Intervista a Lidia Ravera, scrittrice, giornalista. L'occasione è la presentazione del suo libro “Piangi pure”, un pretesto per parlare di donne e di uomini, di relazioni, di amori e di sogni

  • Amanti, segreti e... depistaggi

    SEX AND THE COUNTRY Lui, lei, i rispettivi coniugi e Barbara, nei panni del capro espiatorio, coinvolta in una tresca amorosa a propria insaputa

  • Se abbiamo mollato un uomo abbiamo fatto bene

    SEX AND THE COUNTRY Ex amanti, ex fidanzati, ex mariti: Barbara mette in guardia dagli ex che sono nel passato: ipocriti, scialbi e senza fantasia

  • Le due favole per adulti in tour

    LIBRI Barbara Codogno promuove la sua ultima fatica, PCR Per colpa ricevuta a Brescia, Padova e Verona

  • Marito da sogno? val bene un uomo robot

    SEX AND THE COUNTRY Nuova puntata della saga in onore di San Valentino, il patrono degli innamorati, con i saggi consigli di Barbara. La sua idea per la creazione di una App che farebbe felici tutte le donne

  • Che spasso le amiche in competizione

    SEX AND THE COUNTRY Barbara alle prese con Stefy e Vale che litigano per essere la donna migliore

  • Quanta voglia d'evasione e d'avventura

    SESSO EXTRA CONIUGALE ROVIGO AshleyMadison.com analizza la la provincia secondo gli iscritti. A tradire potenzialmente sono gli uomini di 41 anni e le donne di 36 del capoluogo, Rosolina, Polesella, Adria e Fiesso