PRODOTTI TIPICI ROVIGO Inaugurata la festa dell'aglio bianco polesano Dop al castello di Arquà

Grappoli e trecce di bontà e salute

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Sabato 15 settembre, al castello estense di Arquà Poleisne, è stata inaugurata la prima festa dell'aglio bianco polesano Dop organizzata dal Consorzio di tutela. Per la prima volta il prodotto polesano si presenta con il marchio Dop, ottenuto dall'Unione europea nel 2010. Alla festa di Arquà l'aglio bianco polesano Dop si può assaggiare declinato nei prodotti enogastronomici presenti: dalla semplice bruschetta agli spaghetti, alla conservazione sott'olio alla preparazione di creme spalmabili
Leggi l'approfondimento sull'aglio bianco polesano Dop
Leggi l'approfondimento sul Consorzio di tutela dell'aglio bianco polesano Dop



Arquà Polesine (Ro) - Le scuderie del castello estense di Arquà Polesine hanno fatto da cornice alla prima festa provinciale dell'aglio Dop organizzata dal Consorzio di tutela in collaborazione con il Comune e la Pro loco.
La manifestazione dedicata all'oro bianco del Polesine, già ripetuta nelle scorse edizioni dalla locale Pro loco, ha visto l'ambito riconoscimento comunitario Dop finalmente associato ad un prodotto della tradizione contadina dai tempi degli etruschi e dei romani.

Al taglio del nastro sono intervenuti il presidente del Consorzio di tutela e promozione Massimo Tovo, il sindaco di Arquà Polesine Claudio Rosa, il presidente provinciale di Coldiretti Rovigo Mauro Giuriolo e Vitaliano Bressanin, presidente dell'azienda mercati ortofrutticoli di Lusia e Rosolina, con il suo direttore Stefano Milan.
Oltre agli addetti ai lavori, non sono mancate le presenze in rappresentanza del mondo delle istituzioni, delle attività produttive e del credito agricolo.

La cornice scelta ricade in uno dei 29 comuni produttori dell'aglio bianco polesano Dop che, primo e tutt'ora unico sinonimo di eccellenza, si affianca ai già esistenti prodotti Igp della provincia: il riso del delta e l'insalata di Lusia.
Per il consumatore, la scelta di un prodotto Dop garantisce una filiera di lavorazione e confezionamento all'interno del disciplinare presentato ed approvato dall'Unione europea, mentre per l'Igp il confezionamento e la distribuzione possono avvenire fuori dal territorio di produzione.

Il pomeriggio, poi, è continuato alla scoperta delle declinazioni enogastronomiche dell'aglio, dalla semplice bruschetta agli spaghetti, alla conservazione sott'olio alla preparazione di creme spalmabili.
L'appuntamento è per domenica 16 settembre con la premiazione delle migliori teste d'aglio dei produttori aderenti al Consorzio di tutela fissata per le ore 18.

15 settembre 2012




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a luglio 2017