CULTURA ENOGASTRONOMICA Dal 15 marzo al 15 aprile i ristoranti della provincia di Rovigo e di Ferrara promuoveranno il riso del Delta del Po

Chicchi Igp, un mese di proposte per il palato

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017
L’oro del Delta del Po: il riso. Confcommercio di Rovigo e Ferrara con il consorzio di tutela sono riusciti ad organizzare un percorso enogastronomico tra i ristoranti delle province per valorizzare il riso

Rovigo - “I love riso Delta del Po Igp” è la dichiarazione d’amore che all’unisono proclamano Rovigo e Ferrara verso la pianta alimentare che tanta importanza riveste per la struttura produttiva, sociale, territoriale ed urbanistica del nostro Delta. Una dichiarazione che culminerà tra il 15 marzo ed il 15 aprile quando si snoderà il circuito gastronomico che coinvolgerà un’ottantina di ristoranti della provincia rodigina ed estense.

Confcommercio Rovigo, Confcommercio Ferrara ed il Consorzio di Tutela del Riso del Delta del Po sono i soggetti promotori di “I love riso Delta del Po”: un progetto che ha immediatamente riscosso l’entusiasmo e l’adesione di molti ristoratori che per un mese si impegneranno a preparare piatti e ricette nei quali il riso risulterà l’assoluto protagonista.
E’ già stato definito il calendario e le tappe di questo circuito che vuol anche essere una sorta di naturale prosecuzione di “Eccellenze del Polesine” altra iniziativa finalizzata alla valorizzazione dei prodotti tipici del nostro territorio e dei prodotti a Km zero. 

Particolari, stimolanti e in qualche modo avvincenti saranno il battesimo e l’atto finale dell’iniziativa come sottolinea la numero uno dell’associazione di Viale del Lavoro: “abbiamo infatti pensato di dedicare la prima e l’ultima tappa del circuito ad una vera e propria sfida culinaria  “all’ultimo chicco” tra i cuochi polesani e quelli ferraresi. Teatro della prima sfida sarà Villa Corte Frassino di Villadose, mentre all’Accademia del Gusto di Ferrara si terrà l’epilogo di questo festival del gusto e della tradizione”.  

Il fine ultimo dei progetti che si intende intraprendere, come questo, è sempre la valorizzazione del nostro territorio, coinvolgendo i fruitori in un percorso alla scoperta di sapori inconfondibili e terre incontaminate, connubio che origina dichiarazione d’amore!
16 marzo 2014
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni