RIFIUTI BADIA POLESINE (ROVIGO) Saranno distribuiti i contenitori da 120 litri per la raccolta del vetro

I nuovi bidoni della differenziata

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento
In distribuzione nel comune di Badia Polesine i nuovi contenitori per la raccolta differenziata. Nel 2013 aumenta a 6.650 tonnellate la raccolta differenziata del vetro, pari a 33 kg per residente in provincia

Badia Polesine (Ro) - Ecoambiente avvia la distribuzione domiciliare alle utenze del comune di Badia Polesine dei nuovi contenitori carrellati, da 120 litri, per la raccolta differenziata del vetro. Hanno una maggiore capienza rispetto ai contenitori finora utilizzati e, secondo la normativa europea sulla raccolta rifiuti e sulla sicurezza, i nuovi bidoni sono più agevoli da movimentare sia per l’utente che per gli addetti al servizio. Inoltre, sono più sicuri, perché conformati per ridurre i rischi di perdita di rottami in fase di vuotamento, e compatibili con i sistemi di raccolta meccanizzata, cui si sta orientando l’azienda per un servizio migliore.

Il programma attivato nel 2012 da Ecoambiente per la sostituzione di quasi 100.000 bidoni, presso tutte le utenze in provincia di Rovigo, si concluderà entro l'anno con un investimento complessivo che supera la cifra di 1,5 milioni di euro. Nei comuni dove la sostituzione dei bidoni è già avvenuta, la raccolta del vetro si è consolidata insieme alla cultura ambientale della popolazione, come registra il dato provinciale sull'aumento delle tonnellate (6.650) raccolte nel 2013, pari a circa 33 kg all’anno per ciascun abitante.

Durante la distribuzione dei bidoni carrellati a Badia Polesine, alle utenze che non saranno trovate a casa sarà lasciato un talloncino di avviso: in questi casi, basterà presentarsi con lo stesso talloncino all’Ecocentro di Via Ca’ Mignola Vecchia per ritirare il bidone carrellato nelle giornate di sabato 24 maggio, 31 maggio, 7 giugno, 14 giugno, 21 giugno e 28 giugno, dalle ore 8:30 alle ore 12:30 e dalle 14:00 alle 17:00, orari consueti di apertura dell’ecocentro al pubblico.
Come da calendario vigente a Badia Polesine, le raccolte del vetro da giugno in poi diventeranno bimestrali. Il servizio resta invariato, invece, per le utenze non domestiche (servizio “vetro attività”), che mantengono le frequenze in uso.
19 maggio 2014
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • Differenziare al mare, parte la grande sfida 

    AMBIENTE ROSOLINA (ROVIGO) Il Comune ha avviato una campagna informativa con la quale invita i cittadini e turisti di Rosolina Mare a differenziare i rifiuti

  • L’abbandono dei rifiuti è da incivili, parte il contrasto  

    ECOAMBIENTE ROVIGO Venerdì 11 maggio alle ore 9 in pescheria Nuova parte con un convegno il progetto per contrastare il fenomeno dell’immondizia, rifiuti pericolosi e ingombranti abbandonati negli angoli nascosti del territorio polesano

  • Dopo il braccio i ferro, finalmente i bidoni della carta a norma

    ECOAMBIENTE ROVIGO Davide Benazzo, segretario della Cgil, evidenzia i lenti passi in avanti della società in merito al servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani, ma continua il monitoraggio

  • Regna l’inciviltà

    RIFIUTI ROVIGO Esiste un Ecocentro funzionante, ma i cittadini continuano a lasciare nei pressi dei bidoni qualsiasi cosa

  • Oltre 60 quintali di rifiuti raccolti

    AMBIENTE CASTELNOVO BARIANO Per il ventennale della consueta giornata di pulizia degli argini di primavera il team castelnovese raddoppia l’impegno e si sposta anche a Sermide. Partecipazione straordinaria dei bambini della locale scuola elementare

  • Fois non demorde: "Chi inquina, e produce rifiuti, paghi" 

    CONSIGLIO COMUNALE ROSOLINA (ROVIGO) Fulvia Fois rilancia sulla raccolta della spazzatura: i cittadini virtuosi devono essere premiati, mente quelli che li abbandonano vanno scovati e sanzionati. Approvata anche la possibilità di dar corso ad una diversa

  • Ecoambiente rimette in funzione il trituratore di Sarzano

    GESTIONE RIFIUTI PROVINCIA DI ROVIGO Riparte l’impianto Tmb di triturazione dei rifiuti del comune capoluogo. Salgono a 37.000 le tonnellate di rifiuti speciali gestite tra discarica e cosiddetto separatore

Deltablues 2018