NUOVE APERTURE LUSIA (ROVIGO) Domenica prossima sarà inaugurata l’area estiva della trattoria Al Ponte della famiglia Rizzato

Dal 3 agosto pranzo e cena doc a bordo piscina

Musikè fondazione cariparo 730x90

La famiglia Rizzato, da domenica 3 agosto, apre le porte alle generazioni più giovani, famiglie e bambini ampliando la storica trattoria Al Ponte con l’estivo composto da piscina e verde attrezzato 


 

Lusia (Ro) - Come in tutti i settori, anche nella ristorazione occorre rinnovarsi, nel giusto rispetto della tradizione, per stare al passo con i tempi. Un concetto che Luciano, Giuliana, Silvia ed Enrico hanno ben chiaro visto che la famiglia Rizzato da ben 5 generazioni, oltre 100 anni, gestisce la storica trattoria Al Ponte di Lusia, punto di ritrovo dei gourmet. Proprio per venire incontro alle nuove esigenze della clientela è stato fatto un ulteriore salto di qualità: l’apertura dell’estivo con tanto di piscina e verde attrezzato. L’inaugurazione è prevista per domenica 3 agosto, a partire dalle 19 e vedrà la partecipazione oltre alle autorità politiche e religiose locali anche di Maria Luisa Coppola, assessore all’economia, sviluppo, ricerca e innovazione della Regione Veneto.

Lo chef Enrico Rizzato, figlio di Luciano, proporrà un buffet con specialità del territorio, dove le verdure di Lusia, in particolare la lattuga Igp, saranno le protagoniste degli stuzzichini (dal classico fritto, all’innovativo hamburger, dall’insolita insalata in saor, al baccalà mantecato) e del gustoso risotto alle verdure. I vini abbinati saranno quelli della cantina “Domini Veneto”.

Una nuova sfida che il patron Luciano ha deciso di affrontare forte del convinto impegno dei figli: Enrico, ormai affermato chef con alle spalle l’esperienza all’alta scuola di cucina di Gualtiero Marchesi e della dinamica ed intraprendente Silvia che avendo partecipato ad un master di Wedding planner, si è specializzata nell’organizzazione di matrimoni.  Dietro le quinte, ma non per questo meno preziosa, c’è tutta l’esperienza di mamma Giuliana a garanzia della tradizione in cucina, che i piatti innovativi di Enrico sanno rispettare nella giusta proporzione.

L’apertura dell’estivo era una scelta quasi obbligata, da tempo sollecitata dai clienti. L’ampio spazio verde ben si prestava ad un suo corretto utilizzo migliorato con la predisposizione di un parcheggio che di fatto è separato da tale area e garantisce una maggiore sicurezza per le famiglie ed i bambini che possono giocare in piena libertà. “E’ l’evoluzione naturale – spiega Luciano – del modo di proporsi che finora ha caratterizzato la storia della Trattoria al Ponte riconosciuto come locale storico perché sorto oltre cento anni fa inizialmente come luogo di sosta dei carrettieri e poi, via via, adeguandosi alle giuste richieste della clientela. L’estivo rappresenta il valore aggiunto che completa ed amplia l’offerta della nostra cucina e del servizio di catering che, comunque, continuiamo a proporre anche in altre location prestigiose”.

Ne sono convinti anche Enrico e Silvia consapevoli della maggiore responsabilità che la nuova struttura comporta. “Abbiamo deciso – spiegano Enrico e Silvia – di dare un tocco di novità alla trattoria di famiglia, dopo vent’anni. La cucina, intesa come piatti del territorio c’è ed è apprezzata, ciò che mancava era un ambiente che andasse incontro anche alla clientela giovane.  E’ un modo per rimetterci in gioco e proporre una location adatta alle feste, ai matrimoni, agli eventi e ai convegni”.

30 luglio 2014
Bancadria 468x60




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017