COMMERCIO ROVIGO L’intervento di Roberto Magaraggia in merito alla serata organizzata da Confesercenti in Cciaa contro l’apertura dell’Outlet di Occhiobello ed il ruolo di Claudio Zoccarato

"Serata anti outlet? Ci distinguiamo sempre in negativo..."

Brazzorotto 730x90

Commenta ironicamente la serata ma soprattutto la figura di Claudio Zoccarato, presidente del centro commerciale La Fattoria di Rovigo che si è unito ai commercianti del centro storico contro l’eventuale apertura dell’Outlet di Occhiobello (LEGGI ARTICOLO). Del presidente infatti evidenzia le grandissime capacità e conoscenze affinché Rovigo possa diventare la città “dei centomila abitanti” 



Rovigo - Non solo stiamo perdendo, come ha spiegato l’autore di un interessante libro appena letto, il rapporto col prossimo ma anche, aggiungo io, la memoria. Ho letto che presso la Cciaa di Rovigo si è svolta una serata gastronomica contro l’eventuale apertura dell’Outlet di Occhiobello.

Rovigheto è specialista nei palmares negativi: poco più di dieci anni fa, se non ricordo male, deteneva a livello europeo il primato negativo tra le città capoluogo: il rapporto più alto tra metri quadrati di centri commerciali e abitanti. Chissà se le autorevoli associazioni se ne sono accorte. Ma il fatto più spettacolare della serata è che il rappresentante della Fattoria, il nuovo centro della città (basta osservare i parcheggi intasati nelle giornate dei fine settimana), sia uno dei capofila dei commercianti di Rovigheto.

Credo che questo signore, di nome e di fatto, sia una delle persone più abili e intelligenti in circolazione (infatti arriva da Padova sic), non solo per stare seduti al tavolo con lui, ma addirittura come guida centro-esterna. Lo vorrei quale sindaco a tutti gli effetti.

Sono certo che attraverso le sue grandissime capacità e conoscenze arriveremo finalmente alla tanto agognata città “dei centomila abitanti” unendo lentamente La Fattoria a Corso del Popolo e Piazza Vittorio. Un grande personaggio che nella diversità ha garantito la continuità, iniziando da Baratella a Avezzù a Merchiori e Bergamin.

                                                                      Roberto Magaraggia

17 marzo 2016
Deltauto 468x60




Correlati:

  • I ladri le svuotano il negozio, costretta a chiudere

    IL CASO A LENDINARA (ROVIGO) Dopo 40 anni. "Svuotiamo tutto, prima che lo facciano i ladri". Commossa lettera della titolare alla città. A farla decidere, l'ultimo furto, con pesanti danni all'esercizio commerciale

  • Botteghe in Vangadizza: tentativo in extremis

    COMMERCIO BADIA POLESINE (ROVIGO) Ci riprova, l'amministrazione comunale, a portare avanti il progetto di sistemare botteghe, artigiane, tradizionali e artistiche nella Abbazia, con un canone ribassato

  • Beccata l'auto con a bordo i tre "indesiderabili"

    SICUREZZA ROVIGO A uno dei giovani romeni era stato consegnato il divieto di ritorno, gli altri due erano ricercati per notificare una misura dello stesso tipo: scoperti dai carabinieri

  • "Folle mettere a rischio 300 posti di lavoro"

    OUTLET OCCHIOBELLO (ROVIGO) Daniele Cordone, esponente di Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale invita la popolazione a "svegliarsi" e a pensare a quante opportunità di impiego la struttura offrirebbe

  • Nuovo Lidl, nuova viabilità

    STRADE ROVIGO Cambia l'assetto di via Ramelli: doppio senso di circolazione e divieto di posteggio su entrambi i lati, per agevolare l'accesso alla struttura e il traffico

  • Tutti i negozi della città in un clic

    COMMERCIO LENDINARA Nasce un portale per i negozianti della città che potranno inserire informazioni sulle proprie attività, consultabile da cittadini e turisti

  • Via ai saldi. Confcommercio: “Non fatevi imbrogliare”

    COMMERCIO ROVIGO Giovedì 5 gennaio inizieranno i saldi in tutta Italia. Nella nostra provincia proseguiranno fino al 28 febbraio. Stefano Pattaro: “La stagione non è andata bene, incrociamo le dita"

Seren automobili affiliazione nov-dic-gen 2017