MOTOCROSS ROSOLINA (ROVIGO) Il prossimo 5 gennaio i giovani piloti promettenti del team Italia, che si stanno preparando in vista del campionato Europeo Enduro, saranno sul circuito sulla sabbia

Il felice connubio tra sport, natura e tradizione

Musikè fondazione cariparo 730x90

Ad immortalare le acrobazie dei piloti che dal 4 dicembre si stanno allenando lungo il litorale Veneto, i fotografi che per l'occasione della hobby e Cross Fmi partecipano al concorso fotografico indetto dal Motoclub Rosolina Mare, come Fabio Deppieri, Maurizio Boscarato, Arturo Donà. Le foto migliori saranno premiate in occasione del 6 gennaio, giorno della "Ruspadina della Befana".


Rosolina mare - Proseguirà fino al 19 Febbraio la "hobby e cross" a Rosolina mare. La kermesse, giunta alla 15esima edizione, è il felice connubio tra sport, natura e tradizione, pensata e organizzata dal Motoclub Rosolina Mare con il patrocinio del Comune. 78 giorni nel corso dei quali i piloti si allenano nel circuito sabbioso, allestito secondo le direttive della Fmi, lungo il litorale balneare  per un tracciato utile di circa 1 chilometro e 200 metri, dove i piloti più esperti riescono a toccare  i 95 km/h. Un sito collocato nel parco del Delta del Po, riconosciuto dall'Unesco come riserva della biosfera Mab.

"Tecnicamente si tratta di una pista tosta e tecnica che costringe i piloti a fare molta fatica fisica e a ricercare la tecnica di base per migliorare la guida sulle moto”. Lo afferma Alex Zanni, campione mondiale a squadre "Six Days" nel 2005, collaboratore del moto club di Rosolina Mare e tecnico federale (Fmi) che vanta nel suo palmarés 15 anni di esperienza a livello mondiale, prima con il motocross e poi con l'enduro.

Ad allenarsi in quel di Rosolina mare anche il pilota 20enne vicentino Michele Cervellin,  del team Honda Martin, primo nella motocross delle nazioni Europee a squadre e campione europeo super Cross sx Lites 250 nel 2014, campione Italiano FMI nella categoria Elite MX2 nel 2015 e schierato insieme a Samuele Bernardini e a Tony Cairoli al Motocross delle nazioni 2016 a Maggiora. Competizione dove la squadra italiana si è piazzata al quinto posto.Ad apprezzare il circuito allestito nel comune polesano anche ,il già citato Samuele Bernardini, classe 95 del TM racing factory team. Il Campione europeo EMX300 nel 2014, per citare un titolo da lui conquistato, afferma "voglio partire dal Qatar per affrontare  il campionato del mondo nel modo giusto e cercare di ottenere un buon risultato".

Nel circuito di Rosolina Mare sono attesi per il prossimo 5 gennaio  i giovani piloti promettenti del team Italia che si stanno preparando in vista del campionato Europeo Enduro, come il lombardo Matteo Pavoni, il friulano Lorenzo Macoritto, il sardo Claudio Spanu, il toscano Matteo Menchelli, il bergamasco Giovanni Bonazzi e il bresciano Leonardo Ravizzola. E ancora  Mirko Spandre, Emanuele Facchetti e Andrea Verona che parteciperanno nella prossima stagione agonistica alle tappe del campionato del mondo Maxxis Fmi Enduro e Enduro World cup. "Ci stiamo preparando  in vista dei prossimi appuntamenti agonistici previsti a fine gennaio - commenta Alex Zanni, uno dei tecnici che segue il team Italia - parlo dei campionati internazionali d'Italia previsti in tre tappe itineranti in Italia: la prima a Riola sardo in Sardegna il 29 gennaio, la seconda a Malagrotta vicino Roma il 5 febbraio e la terza il 12 febbraio a Ottobiano in provincia di Pavia. Subito dopo ci dedicheremo al mondiale di motocross che farà tappa oltreoceano ".

Ad immortalare le acrobazie dei piloti che dal 4 dicembre si stanno allenando lungo il litorale Veneto, i fotografi che per l'occasione della hobby e Cross Fmi partecipano al concorso fotografico indetto dal Motoclub Rosolina Mare, come Fabio Deppieri, Maurizio Boscarato, Arturo Donà. Le foto migliori saranno premiate in occasione del 6 gennaio, giorno della "Ruspadina della Befana".

"Una giornata di motocross nel contesto della ricorrenza - spiega il presidente del Motoclub Rosolina mare Alessio Martinello - della tradizione locale del "brusavecia" che prevede un pomeriggio  di festa tra cioccolata calda e dolcetti e il rogo del fantoccio con le sembianze della Befana che viene bruciata all'imbrunire in piazza San Giorgio, per bruciare le cose vecchie del 2016  per bene augurare il nuovo 2017”

 

26 dicembre 2016
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

  • Gli spettri del passato

    MOTORI ROVIGO I pensieri del pilota adriese Matteo Luise tornano alla sfortuna della passata stagione, dopo aver collezionato il secondo ritiro consecutivo, per rottura meccanica, sulla prima speciale

  • A Vallelunga, Tinti ancora sul podio

    MOTORI ADRIA (ROVIGO) Al Trofeo italiano amatori, sul circuito Pietro Taruffi, paura Castellani e gioia per Fabrizio Tinti

  • Il polesano cerca il riscatto all’Isola d’Elba

    MOTORI ROVIGO Il pilota adriese Matteo Luise, con ancora l'amaro in bocca per il ritiro al Lahti Historic Rally, rientra nel penultimo round del Ciras con tanta voglia di bissare il successo del 2016

  • Un weekend da dimenticare in fretta

    MOTORI ROVIGO Il ritorno di Eros Finotti in Slovenia, qui vincitore nel 2016 nell'Alpe Adria Rally Cup, va in archivio con un amaro ritiro

  • Il polesano assapora l’europeo 

    MOTORI ROVIGO Il pilota di Taglio di Po Eros Finotti, affiancato dal clodiense Nicola Doria, torna sulle speciali slovene che gli diedero la vittoria nell'Alpe Adria Rally Cup 2016

  • In pista con un sorriso

    MOTORI ADRIA (ROVIGO) Domenica 1 ottobre all’autodromo polesano bella iniziativa organizzata dal Wrc team, perché la disabilità non sia un limite

  • Un successo annunciato, il terzo  

    MOTORI ROVIGO Numeri da capogiro a Villadose per la terza edizione: quasi 300 mezzi in totale, un centinaio di adesioni al Vespa Incontro ed in cinquanta alla 5 Miglia Storico

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe