PASSANTE NORD ROVIGO Intervento deciso dell'avvocato Vincenzo Cappellini, presidente del Comitato Pro Rovigo: "Questa strada non è patrimonio loro, ma di tutta la città"

"La decisione è giusta, i contrari la smettano"

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

La decisione sul tracciato finale del Passante Nord è stata presa poco prima di Natale dall'amministrazione comunale  (LEGGI ARTICOLO). Da quel momento in poi, come ormai di prassi quando si parla della strada che dovrebbe chiudere il sistema tangenziale di Rovigo, sono attivate lamentele e plausi. Ora tocca a Vincenzo Cappellini, noto avvocato di Rovigo e presidente del Comitato Pro Rovigo che già nel recente passato si era occupato di Passante Nord (LEGGI ARTICOLO) e dei nodi cruciali della viabilità cittadina (LEGGI ARTICOLO)



Rovigo - "In tema Passante Nord, negli ultimi giorni di dicembre, la maggioranza di Palazzo Nodari ha scelto compatta di dare attuazione all’ipotesi progettuale detta Sud – Nord la quale, nel vero,  è quella patrocinata dal Comitato Pro Rovigo e pienamente approvata dalla Consulta delle Commende". Interviene Vincenzo Cappellini, presidente del comitato Pro Rovigo, nella querelle sul Passante Nord, per spiegare che a suo avviso l'ipotesi scelta dall'amministrazione comunale è la migliore

"Questa soluzione è quanto di meglio si possa ipotizzare per un idoneo completamento degli ultimi 1.250 metri di percorso purtroppo ancora mancanti. Ritenevo che avendo la maggioranza  accolto 'in toto', ripeto 'in toto', le istanze di coloro che chiedevano di non toccare il Parco Langer, questa soluzione  fosse ben accetta a tutte le parti. Purtroppo, così non è stato!".

"Con 'rumorosi avvertimenti'  sulla stampa, i soliti 'bastian contrari', quelli troppo spesso adusi a 'bloccare' il progresso della nostra città, hanno iniziato ad alzare la voce apponendo argomentazioni inconsistenti, infondate ed illogiche. Oltre a tutto, va sottolineato che, questi signori sono una contenuta minoranza degli abitanti del loro quartiere (ben altra è la consistenza della Consulta delle Commende, con 15 rappresentanti delle diverse realtà del quartiere che comprende anche  Viale Tre martiri e  Via dei Mille), ebbene, nonostante questa loro eseguità  pretendono di dettare legge".  

"Sappiano questi signori e non lo dimentichino, che il Passante Nord non è una strada riguardante solo il 'loro' territorio, ma l’intera nostra città, le frazioni della stessa (Sarzano, Buso, Mardimago in particolare) e pure l’intera Provincia per quelli che da Porto Viro/Adria devono poi dirigersi su Lendinara/Badia. Orbene, lo ribadisco, la miglior soluzione attuabile, sia oggi che domani, è di gran lunga quella meritevolmente approvata dalla maggioranza di Palazzo Nodari".

"Cessino pertanto i signori contrari all’opera con queste dannevoli sceneggiate avverse e lascino che Rovigo completi la propria rete stradale senza subire ulteriori ritardi".

9 gennaio 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017