AGGRESSIONE ROVIGO Una denuncia sconcertante, quella del noto ceregnanese. "Mi hanno picchiato con una borsa della spesa, ho il naso rotto"

"Hanno picchiato Aristide". Sconcerto in centro

Aristide Rossetto
Sagra della rana 02 - 21agosto - 03 settembre 2017

Lo conoscono tutti, non solo a Rovigo. Aristide Rossetto, residente a Ceregnano, è una presenza consueta nelle piazze di Rovigo. Si sposta a piedi e conversa con chi incontra. Da tempo lotta contro quella che definisce una ingiustizia: non può percepire, a seguito di una complessa vicenda giudiziaria, la pensione alla quale avrebbe diritto



Rovigo - Colpito in faccia, varie volte, con una borsa della spesa. Sino a buttarlo a terra e rompergli il naso. E' una aggressione brutale, quella della quale parla Aristide Rossetto, residente a Ceregnano ma conosciutissimo anche a Rovigo. Una persona che non ha avuto una vita facile e che da anni lotta contro quella che definisce una enorme ingiustizia: non può percepire la sua pensione, che è bloccata, nonostante - assicura - abbia tutti i requisiti.

Nel frattempo, nella sua abitazione le utenze sono staccate, non avendo liquidità per pagarle. Una situazione insostenibile, soprattutto in questi giorni di gelo. 

Lunedì 7 gennaio una persona se la sarebbe presa con lui, picchiandolo, in pieno centro. Nella querela depositata alla polizia si parla - come zona del'aggressione - di via Miani, proprio all'altezza del Volto. Qui, un uomo che Rossetto conosce e del quale al poliziotto che ha raccolto la sua denuncia ha fatto nome e cognome, si sarebbe scagliato contro di lui.

Incrociandolo, avrebbe cominciato a colpirlo con una borsa della spesa, all'interno della quale doveva esserci qualcosa di decisamente solido. Quanto basta non solo per scagliare a terra il malcapitato, ma anche per rompergli occhiali e naso, come certificato anche dai medici del pronto soccorso.

10 gennaio 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Musikè fondazione cariparo 730x90