RUGBY PRO12 Rinnovo importante per la franchigia di Parma, anche se restano delle ombre sul futuro. Carlo Canna è il topscorer azzurro dell’anno 2016, ed il suo futuro sembrava già scritto quando militava nelle Fiamme Oro

Carlo Canna rimane alle Zebre

Carlo Canna
Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Nonostante le voci di un dissesto finanziario imminente (LEGGI ARTICOLO) alle Zebre è già tempo di rinnovi. Carlo Canna ha firmato fino al 30 giugno 2019, che si giochi a Parma, Roma o Milano, c’è poca differenza: rimane comunque un punto fermo della Nazionale italiana


Parma - L’apertura Carlo Canna vestirà ancora la maglia delle Zebre Rugby, avendo rinnovato il proprio contratto che lo lega alla franchigia di base a Parma. Il numero 10 beneventano, giunto a Parma dalle Fiamme Oro Rugby nell’estate del 2015, ha firmato un nuovo contratto che lo vedrà in bianconero per altre due stagioni fino al 30 Giugno 2019. 

Il giocatore classe ’92, dopo il suo arrivo al club bianconero al termine del suo primo mondiale Rwc 2015 giocato in Inghilterra con la maglia dell’Italia, è diventato un punto fisso del XV del Nord-Ovest vestendo la maglia zebrata per 17 volte nella sua stagione d’esordio in Guinness PRO12 e nelle coppe europee. Il giocatore conferma subito anche le sue naturali doti di calciatore messe in luce nel campionato Eccellenza segnando 97 punti nella sua prima stagione alle Zebre Rugby. Anche nella stagione in corso il beneventano è uno dei giocatori più utilizzati dallo staff tecnico con 14 presenze sulle 15 gare ufficiali fin qui disputate dal XV del Nord-Ovest tra torneo celtico e Epcr Champions Cup. 

Dopo l’esperienza con le nazionali italiane U19 ed Emergenti per Canna arriva l’esordio con la nazionale maggiore nella gara di Torino contro la Scozia dell’Agosto 2015 in preparazione del mondiale inglese.

Con coach Brunel l’apertura gioca nove partite consecutive esordendo anche nel Rbs 6 Nazioni 2016 con due presenze da titolare contro Francia ed Inghilterra prima di un infortunio. Anche sotto la guida del nuovo ct O’Shea l’ex cremisi é una certezza del gruppo azzurro con 6 presenze nelle sei gare fin qui disputate nel tour americano e nei test match dello scorso Novembre. Canna dimostra le sue qualità di realizzatore anche con la maglia della nazionale; sono 68 i punti segnati in 15 presenze, topscorer azzurro dell’anno 2016.

La dichiarazione del giocatore: ”Sono contento di poter rimanere alle Zebre Rugby e spero che le prossime stagioni possano essere positive, continuando nella nostra crescita tecnica. Ringrazio le Fiamme Oro Rugby che mi hanno permesso di continuare a vivere da protagonista questa esperienza di rugby internazionale“.

La scheda dell’atleta:
Nome: Carlo
Cognome: Canna
nato a: Benevento
Il: 25/08/1992
Altezza: 190 cm
Peso: 93 kg
Ruolo: Apertura
Honours: Italia, Emergenti, Italia U19
Caps: 15
Presenze in Guinness PRO12: 23
Presenze in EPCR Champions Cup: 4
Presenze in EPCR Challenge Cup: 4
Club precedenti: Fiamme Oro, Gladiatori Sanniti

 

11 gennaio 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

  • I Wallabies non fanno sconti

    RUGBY Una bella Italia evidenzia lacune difensive che l’Australia sfrutta (40-27). Negata una meta regolare a Budd in avvio, ottimi segnali dalla mischia. Tour nel Pacifico che si chiude con tre sconfitte

  • Palla ovale, ma soprattutto spirito di gruppo

    RUGBY GIOVANILE Camp giunto alla settima edizione a Badia Polesine aperto a ragazzi e ragazze. Spazio anche a momenti ludici e conviviali ed una serata speciale dedicata al Tour dei Lions in Nuova Zelanda 

  • Rimpatriata di ex

    RUGBY ECCELLENZA Per l’11° Trofeo Adriano Pedrini di Badia Polesine squadre di lusso del massimo campionato italiano. Rovigo, Petrarca Padova, Viadana, Reggio, Medicei e il Valsugana (Serie A) dell’ex Polla Roux

  • Nella città etrusca partita inaugurale al Bettinazzi

    RUGBY ADRIA (ROVIGO) Un sabato in cui il vicesindaco Simoni ha anche provato le touche, festa ovale per rilanciare il progetto e coinvolgere il bassopolesine

  • Pressione non solo sugli azzurri

    RUGBY Sabato 24 giugno a Brisbane, alle 7 ora italiana con diretta su Sky Sport, l’Italrugby affronta l’Australia. La squadra di Conor O’Shea ha già collezionato due sconfitte con Scozia e Fiji

  • Zebre: ritorna tutto in mano alla Fir, ma lo era già

    RUGBY PRO12 A Parma che non tirasse una buona aria era noto da tempo, ma la federazione ha ufficializzato la chiusura della società privata e il reintegro delle Zebre. Rovigo deve trovare un accordo con il Benetton per non rimanere fuori dai giochi

  • Sorrisi sulla sabbia

    BEACH RUGBY Il Frassinelle (Rovigo) al torneo di Pesaro per condividere un’esperienza fantastica 

Musikè fondazione cariparo 730x90