ACCOGLIENZA ADRIA (ROVIGO) Il Comune di Adria ne sposta tre da Borgo Fiorito a due comunità. Per un mese il costo è di 6.160 euro. Ci sarà comunque il rimborso dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali

Scoppia il caso dei profughi minori: costano 70 euro al giorno

Musikè fondazione cariparo 730x90

E ora si pone il problema dei profughi minorenni, non accompagnati. Una presenza non rara, in conseguenza degli sbarchi dal Nord Africa. Una emergenza che anche il Comune di Adria è stato costretto ad affrontare e finanziare, comunque con la sicurezza di ottenere poi un rimborso da parte del ministero


Adria (Ro) - Tre profughi minorenni, che si trovavano da soli nel residence di Borgo Fiorito di Cavanella Po, schierato in prima linea per l'accoglienza. Una situazione che non poteva reggere: non a caso il consultorio familiare dell'azienda Ulss 19 - ora assorbita dalla 18, con l'unione che ha dato vita alla Ulss 5 Polesana - li ha trasferiti - su disposizione della Procura del Tribunale dei minori - in due comunità del Medio Polesine, dove saranno inseriti anche in appositi percorsi educativi.

Una prassi senza dubbio positiva, ma che ha un costo ben preciso: 70 euro al giorno. Dal momento che il trasferimento è scattato nei primi giorni di settembre, il costo totale sino al 31 dicembre è stato calcolato in 6.160 euro, già impegnati come spesa dalla giunta comunale di Adria, che ha affrontato il problema nella scorsa riunione.

Si tratta di una somma che, comunque, dovrebbe essere rimborsata dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Resta da vedere se interamente o meno, dal momento che si parla genericamente di un contributo.

 

 

11 gennaio 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe