POLITICA ROVIGO Il partito socialista italiano con il segretario Gianmario Scaramuzza evidenzia l’improduttività amministrativa con il sindaco Massimo Bergamin

"Le apparizioni tv non lo salvano dal malcontento"

Animazione estiva Baseball Camp 2018

Il malcontento è sempre più di diffuso nel capoluogo cittadino che secondo il Psi è dovuto all’improduttività amministrativa della giunta di Massimo Bergamin che ha fatto spot propagandistici attraverso i giornali e la Tv



Quando non si hanno argomenti a giustificazione della propria improduttività amministrativa si ricorre, ormai, alla scusa delle carenti disponibilità finanziarie o delle responsabilità delle passate amministrazioni. 

La cortina fumogena più efficace, però, è quella di non parlarne affatto e di concentrare l’attenzione sui “negri” e sulla paura che questi possono ancora generare per qualche caso dovuto a fenomeni di violenza e di droga. Fenomeni comunque da condannare, ma che se provocati da indigeni “bianchi” non provocano le stesse stizzite reazioni. Questi sono, tuttavia, problemi di ordine pubblico ed interessano solo indirettamente l’amministrazione comunale. I compiti del Comune riguardano prevalentemente le infrastrutture, le strade, l’urbanistica, le scuole, l’assistenza e l’immagine. Il ruolo del Sindaco dovrebbe essere quello di catalizzatore e di agente di iniziative per il decoro, lo sviluppo ed servizi utili alla cittadinanza. 

Qual è allora il bilancio di due anni della amministrazione Bergamin che non sia quella legata agli spot propagandistici fatti attraverso i giornali e la Tv? Non riusciamo a focalizzare se non conflitti con gli altri comuni e consorzi vari, con la Prefettura e l’Accademia, con l’Interporto ed il suo “amico” Contiero, lo stato di abbandono della segnaletica e del verde, il disastro delle strade, l’inconcludenza relativa a Palazzo Angeli, quale il suo progetto di città capoluogo vista nella prospettiva del futuro. Potremmo continuare. Ma è possibile che questo sia un Sindaco che si preoccupa della sua città e dei suoi cittadini? Il malcontento è sempre più diffuso ed a poco servono anche le frequenti apparizioni televisive. Anzi! Ma i suoi alleati e sostenitori, soprattutto i sedicenti movimenti cristiani, non se ne accorgono? Non se ne accorgono nemmeno quando assume atteggiamenti contraddittori con gli orientamenti della Chiesa? Ma per quanto ancora saranno disponibili a sacrificare il loro consenso a vantaggio solo della Lega Nord? Intanto la città regredisce. Colpa solo dei “negri”?

Partito socialista italiano 

6 giugno 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • Cinque pullman dal capoluogo per avere più sicurezza sul lavoro

    LAVORO ROVIGO La Cgil locale ha partecipato alla manifestazione dei tre sindacati per chiedere un maggiore impegno allo Stato in materia di controlli ispettivi e normativi sui luoghi di lavoro 

  • Nuova piazza, solito successo

    CONI ROVIGO A Tutto Sport, la terza edizione riempie i giardini delle due Torri. scuole e federazioni protagonisti fin dal mattino. e anche i dogi paralimpici arrivano a fare festa

  • "Il nostro cimitero è un giardino"

    LA BELLA NOTIZIA DA TRECENTA (ROVIGO) I cittadini si complimentano per la lodevole cura che hanno le persone nel fare il proprio lavoro al camposanto 

  • A detta di Raule, Massimo Bergamin ha perso un consigliere

    POLITICA COMUNE DI ROVIGO L’indomani della commissione consiliare sull’ex ospedale Maddalena il commissario comunale della Lega Nord taccia il consigliere Fabio Benetti di essere uscito dalla maggioranza

  • Venerdì l’ultimo saluto al motociclista

    TRAGEDIA PIANO DI RIVA’ DI ARIANO POLESINE (ROVIGO) Sono stati fissati i funerali di Federico Casarin, il 39enne deceduto dopo la caduta in moto a Porto Viro sulla Romea

  • Una selezione di tremila scatti

    UGUALI DIVERSAMENTE ROVIGO La mostra di Jari Trivellato è in esposizione al centro commerciale La Fattoria, ritratti di ragazzi speciali, la diversità come ricchezza

  • Doppio impegno fuori provincia 

    PATTINAGGIO ARTISTICO ROVIGO Brillante secondo posto a Bondeno con Claudia Zanesco e buoni piazzamenti anche a Treviso

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento