CNA FEDERMODA ROVIGO L’associazione di categoria presenta i risultati di un progetto di comunicazione atto a rilanciare le imprese artigianali del territorio, capaci di rispondere alle richieste del mercato della moda in ripresa

Ritorna la voglia di moda italiana, le aziende a scuola di marketing

CNA 730X90 SPECIALE Epasa Pensionati

Lentamente si esce dalla crisi e, come annuncia Cna Federmoda Rovigo, le grosse aziende di moda stanno ritornando a produrre in Italia. Ma hanno bisogno di laboratori specializzati con tutte le carte in regola, come lo sono i nostri artigiani. Mancano però di comunicazione. E così Cna ha deciso di coinvolgere una decina di aziende del territorio chiedendo aiuto ad una agenzia di comunicazione, Ideal Look, per la realizzazione di video promozionali, brochure e siti internet che permettano alle aziende di farsi conoscere. Un modo, ancora una volta, di combattere l’illegalità e sottolineare le potenzialità dei piccoli artigiani che lavorano nel rispetto della legge nel segno della qualità



Rovigo – Cna Federmoda presenta un progetto promozionale rivolto al settore tessile e calzaturiero già realizzato ma deciso a continuare nel tempo. Un progetto che ha coinvolto una decina di imprese (Baccaro Group, Sartin Liliana, Lamatex, Calzaturificio Liverpool, Taglieria Illary, Galvan Saverio, Team Green, Emmegi Confezioni, Taglieria Diva e Stireria Bolognesi) attraverso la realizzazione di video emozionali che raccontano il ‘fare artigiano’, prossimamente un sito internet e brochure, supportata da Ebav con il contributo dell’azienda di comunicazione Ideal Look. 

“Ci siamo posti come obiettivo – commenta il funzionario di Cna Rovigo Piergiovanni Buson – quello di dare risposte sempre più qualificate alle nostre imprese che stentano a trovare nuove commesse di lavoro pur in questo periodo di uscita dalla crisi economica che le ha messe a dura prova. Accanto al fenomeno sempre più marcato della produzione di capi di abbigliamento all'estero soprattutto per nicchie di mercato a basso valore aggiunto si registra nei mercati internazionali un ritorno di grosse griffe dall'estero per sviluppare produzioni in Italia utilizzando laboratori strutturati. Il repentino abbandono del settore fashion della produzione italiana per mercati a più basso costo della manodopera ha fatto venire meno una serie di professionalità dedicate ed oggi le grosse realtà internazionali chiedono laboratori in grado di offrire più servizi anche evoluti dal classico taglio, confezione e stiro al stilismo, modellismo, finitura e spedizione. Molti dei nostri laboratori – continua Buson – sono in grado di competere a questa nuove sfida richiesta dal mercato ma non si presentano alla committenza in modo adeguato e non rendono visibile la loro esperienza acquisita negli anni ed i loro servizi offerti. Continueremo quest'opera di diffusione e il 12 luglio saremo in missione alla Fiera Origin di Rho Milano per presentarci agli operatori”.

“Una delle principali necessità per presentarsi in modo adeguato alla clientela del fashion – spiega il portavoce della categoria Riccardo Mancin – è quello di curare l'immagine aziendale ed a questo scopo Cna Federmoda di Rovigo ha messo a disposizione delle associate che hanno aderito al progetto la possibilità di creare un filmato di presentazione aziendale in grado rendere visibile la realtà produttiva e le specializzazioni acquisite. Abbiamo colto la necessità di comunicare e per questo abbiamo modificato l'obiettivo primario del progetto nel corso del tempo da semplice strumento per la riproduzione visiva della realtà produttiva a possibilità di poter soddisfare le richieste di promozione delle imprese con vari strumenti di presentazione a livello di immagine. Come categoria dobbiamo segnalare alle Istituzioni ancora una volta la necessità di tutelare le nostre piccole imprese che creano sviluppo ed occupazione attraverso il controllo delle attività che fanno concorrenza sleale ai nostri laboratori non rispettando le leggi previste in materia di lavoro ed igiene e sicurezza dei locali”.

Alla realizzazione dell'iniziativa ha collaborato anche l'agenzia Ideal Look. “Spesso i nostri artigiani – afferma Andrea Nese titolare dell'agenzia – fanno bellissime cose che però fanno fatica a comunicare. Con questo progetto li abbiamo anche aiutati a conoscere nuove modalità di proporre i loro prodotti”.

4 luglio 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni