CACCIA ROVIGO Si va dal 17 settembre al 31 gennaio, con cinque giornate di preapertura e una "coda" sino al 10 febbraio. Ecco tutte le indicazioni per gli appassionati

Le doppiette tornano a sparare: parte la stagione

Musikè fondazione cariparo 730x90

La Provincia di Rovigo ha rese note le date cruciali della prossima stagione venatoria



Rovigo - Si aprirà domenica 17 settembre e si concluderà il 31 gennaio la stagione venatoria 2017-2018 approvata dalla giunta regionale. Cinque le giornate di preapertura: sabato 2, domenica 3, lunedì 4, sabato 9 e domenica 10 settembre, nelle quali è consentita la caccia a merli, tortore, ghiandaie, gazze, cornacchie nere.

 Rispetto alla passata stagione il prelievo all’allodola andrà dal 1° ottobre al 31 dicembre, mantenendo comunque inalterati i limiti giornalieri e stagionale. Tortora e combattente sono cacciabili sino al 30 ottobre; la lepre fino al 30 novembre; il merlo fino al 14 dicembre; starna, fagiano, quaglia e coniglio selvatico sino al 31 dicembre; ghiandaie, gazze e cornacchie nere e grigie fino all’11 gennaio; beccaccia e tordo bottaccio fino al 20 gennaio. 

Limiti alla caccia sono stati previsti per lepre bianca, pernice bianca, fagiano di monte e coturnice, tipiche della fauna alpina, che saranno cacciabili sino al 30 novembre e solo in base a piani di prelievo numerici e censimenti specifici. Per le altre specie vale la chiusura generale al 31 gennaio, fatte salve nove giornate di posticipo della stagione venatoria: dall’1 al 10 febbraio dove si potranno cacciare ghiandaia, gazza, cornacchia nera e grigia.

 Per quanto riguarda la selvaggina stanziale è stato riproposto il calendario unico regionale  mentre l'indice massimo di densità venatoria si attesta, come in precedenza, sul valore di 1 cacciatore ogni 6 ettari di territorio agro-silvo pastorale.

24 agosto 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe