MOTORI ROVIGO Il pilota di Taglio di Po Eros Finotti, affiancato dal clodiense Nicola Doria, torna sulle speciali slovene che gli diedero la vittoria nell'Alpe Adria Rally Cup 2016

Il polesano assapora l’europeo 

Deltablues 2018

Un appuntamento, quello del Nova Gorica 2017, che sarà valido per il FIA European Rally Trophy, per il Central European Zone, per la Mitropa Cup e per la serie nazionale slovena.


Taglio di Po (Ro)  – Era il tardo pomeriggio del 10 di settembre 2016 quando Eros Finotti e Nicola Doria salivano emozionati sulla pedana di arrivo del 5° Rally Nova Gorica, sventolando il tricolore sulla loro Peugeot 106, da vincitori dell'Alpe Adria Rally Cup.

Un anno esatto è passato ed i prossimi 8 e 9 settembre quello stesso equipaggio, composto dal pilota di Taglio di Po e dal navigatore di Chioggia, torneranno in Slovenia, su quelle stesse prove speciali, sempre alla guida della trazione anteriore d'oltralpe per cercare di festeggiare questa importante ricorrenza, magari con un altro successo.

Un appuntamento, quello del Nova Gorica 2017, che sarà valido per il FIA European Rally Trophy, per il Central European Zone, per la Mitropa Cup e per la serie nazionale slovena.

Un piatto molto succulento che si traduce in un parco partenti di prim'ordine, con quasi quaranta vetture nella classe che vedrà protagonista il driver tagliolese.

“Il Rally Nova Gorica è per noi una gara magica – racconta Finotti – perchè, esattamente un anno fa, io e Nicola andavamo a conquistare il successo più importante della nostra storia sportiva, al culmine di una stagione, ricca di colpi di scena, vissuta sulla lotta serratissima con l'amico e rivale Scalzotto. Quest'anno l'evento sloveno vanta anche la validità per l'europeo e, per noi, è un ulteriore motivo di orgoglio essere al via di una gara così importante. Sarà un bel tassello da inserire nel nostro album dei ricordi. Nel 2016, quando eravamo in piena lotta per il campionato, eravamo secondi di classe circa a metà gara, su una trentina di concorrenti, dietro a Scalzotto che poi si ritirò, aprendoci la strada verso il titolo. Sarà bello ritornare e vivere tutte le emozioni e i ricordi che ci riporteranno con il cuore allo scorso anno.”

Oltre quattrocento i chilometri di gara previsti, dei quali poco meno di centocinquanta suddivisi in due tappe: sei le prove speciali previste per la prima giornata e sette per la seconda.

Si apriranno le danze il Venerdì, a mezzogiorno, per affrontare le speciali di “Monte Calvario” (6,50 km), “Kambreško” (18,00 km) e “Ravnica” (km 4,80), da ripetere per due volte ciascuna.

Il giorno seguente la gara si sposterà sulle prove di “Lig” (22,83 km), “Morsko” (10,30 km) e “Banjšice” (10,62 km), per due tornate previste, con la corta “Kromberk” (4,57 km) a chiudere una tabella di marcia da rally vero, lungo e selettivo.

“Nel 2016 avevamo trovato delle prove davvero difficili – sottolinea Finotti – e nonostante questo ci siamo comportati molto bene. Il percorso di quest'anno è davvero tosto, con prove lunghe che ci metteranno a dura prova, non essendo abituati a gare così lunghe. Siamo felici di ritrovare la prova speciale di Banjšice. È la speciale più bella che abbiamo mai affrontato ed è chiaro perchè sia anche la più amata dai piloti locali. È piena di dossi in stile finnico. Saremo in quasi quaranta in classe e la valenza per il campionato europeo contribuirà sicuramente a far elevare la caratura degli avversari. Sarà il modo migliore per tornare a calcare queste strade, anche perchè, in caso di risultato positivo, la gioia sarà ancora maggiore. Siamo carichi.”

 

4 settembre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • Coppa Paolino Teodori In arrivo 

    MOTORI ROVIGO l pilota di Rivà, Michele Mancin, in vista del quarto round del Campionato Italiano Velocità Montagna, confida nell'aiuto della dea bendata per ridurre il gap dalla vetta

  • Terzo posto con rimpianto 

    MOTORI ROVIGO Il pilota di Rivà, Michele Mancin, nel terzo atto del Civm, vive un weekend costellato da problemi tecnici,  riuscendo comunque a salire sul gradino più basso del podio

  • Ritorna il sorriso al pilota polesano 

    MOTORI ROVIGO Il pilota di Taglio di Po, Eros Finotti, nonostante problemi di recupero fisico e qualche noia meccanica, vede positivo al termine del secondo atto dell'International Rally Cup

  • Mancin approda in Puglia per la Selva di Fasano

    MOTORI ROVIGO Il pilota di Rivà, Michele Mancin, digerito il boccone amaro della Verzegnis, si rimette in caccia nel terzo round del campionato Italiano Velocità Montagna

  • Obiettivo traguardo 

    Dopo quattro settimane di riabilitazione alla spalla, in seguito all'uscita di strada del Lirenas, il pilota di Taglio di Po, Eros Finotti, si prepara al secondo atto dell'International Rally Cup

  • Secondo centro anche in Salento

    MOTORI ROVIGO Il giovane adriese, Michele Mondin, nel secondo atto del Campionato Italiano WRC, firma il bis e consolida ulteriormente la leadership nella serie tricolore

  • Il polesano punta a consolidare il primato

    MOTORI ADRIA (ROVIGO) Il giovane adriese Michele Mondin, archiviato il successo sulle rive del Lago di Garda, si prepara ad affrontare i famosi muretti a secco delle speciali pugliesi

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento