IL CASO A ROSOLINA (ROVIGO) Dovevano arrivare dalla Regione per la costruzione dell'asilo, ma, dice Pako Massaro, "L'assessore si è dimenticato di chiederli"

Una dimenticanza che ai cittadini costa 160mila euro

Musikè fondazione cariparo 730x90

La questione era già emersa a marzo scorso (LEGGI ARTICOLO). Ora però, scrive il consigliere comunale di minoranza Palo Massaro, arriva la conferma: un contributo da 160mila euro è andato perso per una "dimenticanza"



Rosolina (Ro) - "Venerdì 8 settembre si inaugurerà l'asilo nido di Rosolina, opera costata 160mila euro in più del dovuto a causa di una dimenticanza. ma il brutto è che simile cifra è stata prelevata dalle tasche dei cittadini di Rosolina a causa della giunta Vitale". E' l'attacco del consigliere comunale di minoranza a Rosolina Pako Massaro all'amministrazione comunale.

"L'asilo è costato in totale 600mila euro circa - prosegue Massaro - e dovevano essere pagati da Fondazione cassa di risparmio per euro 190mila, dal Comune di Rosolina per euro 250mila e dalla Regione Veneto per euro 160mila". Le cose, però, prosegue Massaro, non sono andate esattamente in questa maniera. "Invece - prosegue - il Comune ha dovuto tassare i cittadini per euro 410mila, anziché 250mila perché l'assessore si è dimenticato di chiedere i soldi alla Regione (Tanto non li doveva pagare lui)".

"Sì, perché i signori in questione avevano chiesto un contributo alla Regione per cofinanziare l'opera a la stessa Regione glielo aveva concesso, però l'assessore Gazzola si è dimenticato di andare a prendere i soldi. Quindi i 160mila euro che la Regione Veneto aveva messo a disposizione li hanno pagati i cittadini di Rosolina".

"Con 160mila euro si sarebbero potute realizzare anche: 4 aree ludiche attrezzate, con bagno e fontanelle, per i bambini o asfaltare 14.550 metri quadrati di strade o progetti di pubblica utilità per 100 disoccupati, o finanziare una stagione intera di manifestazioni e spettacoli o ancora creare una società sportiva di Rosolina multidisciplinare e iscrivere la prima squadra al campionato. Invece niente di tutto questo. Io ho chiesto, in consiglio comunale, all'assessore Gazzola se avessimo perso il contributo regionale, ma si è nascosto dietro una risposta '...non è ancora arrivato nessun atto'".

 "Purtroppo erano andati a Venezia per farsi dire  no, perché non avendo presentato la rendicontazione avevano perso il contributo, già a febbraio di tre anni fa. Ora come minoranza chiederemo chi dovrà pagare per avere perso in maniera così stupida 160mila euro? l'assessore o il Sindaco. Uno dei due dovrà farsi un mutuo...".

6 settembre 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe