PROVINCIA ROVIGO Il presidente Marco Trombini ha firmato il documento a sostegno degli interventi in Libia, un piano dell’Unione Europea per l’Africa, proposto da Antonio Tajani

“Aiutiamoli a casa loro”, il piano porta la firma di Trombini

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Si chiama “Aiutiamoli a casa loro” e porta in calce anche la firma del presidente della Provincia di Rovigo Marco Trombini. È il piano proposto dal presidente del parlamento europeo Antonio Tajani per promuovere l’aiuto economico alla Libia e limitare così le migrazioni



Rovigo – C’è anche la firma del numero uno di Palazzo Celio, Marco Trombini, sulla proposta del presidente del parlamento europeo Antonio Tajani di varare un grande piano della comunità europea per l’Africa. “L'Europa – aveva dichiarato Tajani nei giorni precedenti il vertice di Parigi tra Francia, Germania, Italia e Spagna – ha dato sei miliardi alla Turchia per chiudere la rotta balcanica. Ecco, è arrivato il momento di fare lo stesso con la Libia: diamo subito alla Libia 6 miliardi di euro e poi investiamo in una strategia complessiva per l'Africa”. 

Il presidente della Provincia, componente supplente della delegazione italiana del comitato europeo delle Regioni, guidato da Enzo Bianco, ricorda come questi tesi sia in linea “con quanto espresso in varie occasioni nel corso degli incontri in comitato a Bruxelles”. Spetta ora all’intera delegazione italiana “intraprendere idonee azioni a sostegno della richiesta, sensibilizzando la presidenza del Comitato delle Regioni a intervenire con una propria iniziativa”. Con Trombini hanno firmato il documento “Aiutiamoli a casa loro” i componenti della delegazione del Partito Popolare Europeo (movimento del quale Trombini è membro): Mauro D’Attis, Raffaele Cattaneo, Giovanni Ardizzone, Salvatore De Meo, Arno Kompatscher, Domenico Gambacorta, Isidoro Gottardo, Giorgio Silli, Roberto Pella e Alvaro Ancisi.

13 settembre 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

  • "Giusto che il Comune accolga i migranti"

    ACCOGLIENZA ROVIGO Il Comitato Articolo 32 per la sanità e il sociale, con Cristiano Pavarin, Lucilla Palmisano e Vanni Destro, plaude alla decisione del Comune di Rovigo

  • "Non svuotiamo il centro, mettiamo in sicurezza i ragazzi" 

    IL CASO DEL CELIO ROVIGO Il sindaco Massimo Bergamin rilancia l’ipotesi di un tavolo di discussione con la Provincia e il presidente Marco Trombini l’accoglie, “Ma dopo due anni ho sentito solo parole”

  • Bando biennale per i 25 rifugiati 

    PROFUGHI ROVIGO Partita la procedura per affidare il servizio di gestione dei richiedenti asilo attraverso lo Sprar. Il valore il valore economico stimato è di circa 658mila euro

  • Profughi impiegati in piccoli lavori di manutenzione 

    ACCOGLIENZA ROVIGO L’amministrazione comunale ha avviato la procedura per un protocollo d’intesa con la Prefettura e le cooperative sociali al fine di coinvolgere i richiedenti asilo. Lo chiedeva da tempo Antonio Rossini

  • Profughi sui binari, allarme per la Polfer

    SICUREZZA E ACCOGLIENZA Tutte le sezioni, Rovigo compresa, impegnate nella campagna informativa per evitare incidente e comportamenti a rischio. A livello nazionale, già quattro decessi

  • Abbandonati dopo un viaggio da incubo in autostrada

    POLIZIA ROVIGO I tre afghani, due minori, vagavano per la carreggiata, salvati dalla polizia stradale, ora seguiranno l'iter previsto per i profughi

  • Accordo per cacciare i profughi - accattoni

    IL CASO AD ADRIA (ROVIGO) Il sindaco Massimo Barbujani ha incontrato il prefetto Enrico Caterino: i questuanti saranno segnalati alla Prefettura. Se richiedenti asilo, alla seconda segnalazione saranno allontanati

Musikè fondazione cariparo 730x90