CARABINIERI PORTO VIRO (ROVIGO) Il 24enne era stato arrestato a inizio agosto, nella giornata di lunedì 9 ottobre chiude la propria vicenda processuale patteggiando un anno, pena sospesa

Cazzotti per tutti, anche per il comandante della polizia municipale

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Era stato arrestato a inizio agosto, con l'accusa di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale (LEGGI ARTICOLO), a inizio agosto. La furia del 24enne, secondo questa ricostruzione dei fatti, si sarebbe scatenata perch* la sua ragazza era stata guardata. Ne nacque una eruzione di violenza che lo avrebbe portato ad attaccare anche il comandante della polizia locale di Porto Viro



Porto Viro (Ro) - Avrebbe colpito con un pugno anche il comandante della polizia locale di Porto Viro, intervenuto per riportare la calma in una situazione che stava degenerando. I fatti risalgono a inizio agosto, quando il giovane di Porto Viro, secondo questa ricostruzione, si sarebbe scatenato a seguito di una occhiata di troppo alla fidanzata. Tanto che, quella sera in via Roma, dovettero intervenire tre pattuglie di carabinieri, quella di Porto Viro e due del turno di notte dal comando di Adria, per fermarlo.

Tutto comincia - secondo questa ricostruzione dei fatti - intorno a mezzanotte del 1° agosto in via Roma, quando il giovane, forse complice anche qualche bicchiere di troppo, avrebbe cominciato a prendersela con estrema veemenza con un uomo di Loreo, reo, a suo avviso, di aver “fissato” la sua fidanzata. Il 24 enne avrebbe quindi iniziato a picchiarlo in maniera piuttosto violenta, tanto che due ragazzi del posto, che passavano di li,  sono intervenuti per dividerli. Ma pure loro sarebbero stati attaccati.

A quel punto numerosi passanti, che tornavano a casa a conclusione di una delle manifestazioni del calendario estivo di eventi, hanno chiamato la polizia locale. E' intervenuto il comandante della Polizia Locale di Porto Viro ma anche lui sarebbe stato raggiunto da un pugno in pieno volto. Non contento il 24enne avrebbe cominciato a tirare pugni anche alla macchina danneggiandola. Infine arrivano i carabinieri di Porto Viro ed in soccorso anche due pattuglie del servizio di notte della Compagnia di Adria. 

Il giovane era stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale oltre a lesioni personali nei confronti dei tre ragazzi e danneggiamento dell’autovettura di servizio. Nella giornata di lunedì 9 ottobre la chiusura della sua vicenda processuale. Assistito dall'avvocato Michela Marangon di Porto Viro, ha ottenuto di potere chiudere la propria vicenda processuale patteggiando un anno, con sospensione condizionale della pena.

9 ottobre 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017