STRADE ROSOLINA (ROVIGO) Si arrabbia il consigliere comunale di opposizione Pako Massaro, che segnala come l'asfaltatura non sia stata eseguita a regola d'arte

"Piove e l'acqua non defluisce: lavori fatti male"

Bancadria 730x90 Cna Rovigo

Una segnalazione piccata, quella di Pako Massaro, consigliere comunale della Lega Nord, che è forza di opposizione in consiglio comunale a Rosolina



Rosolina (Ro) - "Domenica 12 novembre a Rosolina ha piovuto". In circostanze normali, quella riferita da Pako Massaro, esponente leghista, consigliere comunale di minoranza a Rosolina, non sarebbe una notizia. Peccato che, spiega, queste non siano affatto circostanze normali, a suo avviso.

"L’acqua - prosegue - ha palesato che i lavori di asfaltatura 'frettolosi' fatti dai vitaliani sono un disastro. Per ripercorrere un po’ le tappe: dopo un mio articolo sull’incapacità della maggioranza e soprattutto sul fantomatico piano delle strade dell’assessore Gazzola, in fretta e furia sono cominciati i lavori di asfaltatura di via don Sambo. Il meteo era avverso, ma ormai la strada era stata fresata e incombeva la festa di ringraziamento e benedizione dei mezzi".

"Allora un venerdì piovoso con il mercato è un funerale hanno fatto asfaltare la stata in fretta e furia. Risultato. L’asfalto non è stato fatto con le giuste pendenze creando avvallamenti che, quando piove, creano pozzanghere pericolose.  Le caditoie per la raccolta delle acque sono ostruite e non permetto all’acqua di defluire nella rete fognaria.  Come si può vedere dalle foto il lavoro non è riuscito a regola d’arte".

"Dovete sapere che siccome conosco come controlla i lavori l’assessore Gazzola ho mandato una comunicazione a lui, pochi giorni dopo i lavori, per chiedere di controllare se gli asfalti erano stati fatti come da capitolato. Se qualcuno sia andato a controllare o lavori non lo so perché risposte alla mia richiesta non ne ho mai avuto, ma come potete vedere i lavori presentano problemi".

"Ora la domanda che faccio a tutti i cittadini è: ma se i lavori li avessero fatti a casa degli assessori o del Sindaco pensare che gli assessori o il sindaco sarebbero andati a controllare? Certamente sì".

 

4 dicembre 2017




Correlati:

Fondazione Cariparo Culturalmente