COLDIRETTI ROVIGO Federica Vidali è la nuova delegata provinciale degli under 30 dell’associazione 

I giovani in agricoltura hanno la loro rappresentante 

Cooking Chef Academy 730x90

L’assemblea elettiva provinciale di Coldiretti ha nominato il nuovo comitato provinciale e la delegata di Giovani impresa che siederà nel consiglio direttivo di Coldiretti Rovigo: si tratta di Federica Vidali, 24 anni, che conduce a Porto Tolle un’azienda ad indirizzo cerealicolo. Obiettivo comune è quello di portare innovazione nella tradizione produttiva agricola 



Rovigo - Federica Vidali, 24 anni, conduce a Porto Tolle un’azienda ad indirizzo cerealicolo. È lei la nuova rappresentante dei giovani imprenditori agricoli polesani che si sono riuniti martedì 5 dicembre per l’assemblea elettiva del movimento Giovani impresa nella sede provinciale dell’associazione. 

“Vi ringrazio per la fiducia che avete riposto in me – ha commentato Federica, subito dopo lo spoglio dei voti – manterrò l’impegno preso ma vi chiedo di collaborare perché solo con il vostro aiuto potremo conseguire gli obiettivi prefissati”. Succede al mandato quinquennale di Paolo Sartori, eletto nel 2013, che passa il testimone con un saluto commosso: “Sono stati 5 anni impegnativi, ma anche di grandi soddisfazioni. È giunto il momento di lasciare spazio ad altri”. 

Presente anche il delegato regionale degli under 30 di Coldiretti Alex Vantini, che è intervenuto raccontando la sua esperienza come imprenditore e come delegato: “Coldiretti ha una tra le classi dirigenti più giovani a livello nazionale – ha sottolineato – il nostro ruolo è importantissimo perché possiamo portare innovazione nella tradizione produttiva agricola che molti di noi hanno ereditato dalla famiglia, ma soprattutto presidiamo i nostri territori”. 

All’assemblea elettiva hanno partecipato il presidente ed il direttore di Coldiretti Rovigo, Mauro Giuriolo e Silvio Parizzi, il segretario del movimento Matteo Garbin, ma anche il delegato provinciale di Treviso Mattia Mattiuzzo e, per Coldiretti Venezia, l’ex delegato provinciale di Giovani Impresa Stefano Ervas, proprio in virtù dei rapporti di collaborazione instaurati in questi anni. 

Sarà ora Federica, che si già prefissata diversi obiettivi da raggiungere, a guidare il movimento: “Sono una di quei tanti giovani che hanno scelto di restare, dando una possibilità al proprio territorio – ha raccontato -  perché si può realizzarsi in agricoltura, a livello professionale e personale. L’agricoltura ci permette di avere una prospettiva futura e noi giovani possiamo fare la differenza per le aree rurali, trovando nuove forme di connettività che mettano in relazione i contesti urbani con quelli rurali, che vivono di agricoltura, la cui bellezza deve essere valorizzata in modo sostenibile”. 

A supportare la sua attività il neo-nominato comitato provinciale di Giovani Impresa Rovigo, che conta un delegato per Zona: Giacomo Balbo per Ficarolo, Nicolò Balestro per Castelmassa, Davide Bombonato per Fiesso Umbertiano, Tobia Braggion per Lendinara, Giacomo Rigobello per la Zona di Rovigo interno, mentre per Rovigo esterno il delegato è Michael Rossi, a Luca Rivarollo è affidata la delega per Badia Polesine, a Michael Ruzza per Taglio di Po ed a Paolo Sartori per la zona di Adria.

6 dicembre 2017
rovigooggi.it informazione che non ti pesa 468x60




Correlati:

Animazione estiva Baseball Camp 2018