TEATRO STUDIO ROVIGO Venerdì 15 dicembre alle 21 c’è Inverno di Jon Fosse, per la regia di Vincenzo Manna con Anna Paola Velaccio e Flaminia Cuzzoli

L’amore tra due donne diverse sul palcoscenico 

Elezioni Diego Crivellari 730x90 Alternanza

Un incontro casuale è l’inizio di una tenera e dolorosa storia d’amore che si snoda fra il chiuso di anonime camere d’albergo, solitari giardini urbani, bar. Venerdì 15 dicembre alle 21 arriva Inverno a Rovigo, scritto da Jon Fosse, grazie alla produzione di Florian Metateatro di Pescara 



Rovigo - Ultimo appuntamento della Stagione 2017 a teatro Studio con Inverno, spettacolo prodotto da Florian Metateatro di Pescara e diretto da Vincenzo Manna. 

Scritto da Jon Fosse, drammaturgo norvegese che secondo il Daily Telegraph “merita di figurare tra i 100 geni viventi di tutto il mondo”, lo spettacolo interpretato da Anna Paola Velaccio e Flaminia Cuzzoli narra di una gelida alba d’inverno, un parco, una ragazza un po’ sbronza, forse drogata, e una donna in cappotto e tailleur seduta su una panchina. Fra di loro inizia ben presto un inquietante passo a due, scandito da una partitura di gesti minimi e frasi smozzicate, che sottolinea i momenti di un incontro impossibile, una sorta di immaginario incontro di boxe sentimentale all’apparenza destinato a non rompere l’evidente incomunicabilità che le separa. Ma proprio l’incontro casuale è l’inizio di una tenera e dolorosa storia d’amore che si snoda fra il chiuso di anonime camere d’albergo, solitari giardini urbani, bar. Un’indagine sulla solitudine e il desiderio, sull’eccesso di realtà fisico ed emozionale che lacera all’improvviso la banalità del quotidiano. 

Su Inverno ha scritto Franco Cordelli sul Corriere della Sera: "un evento che riguarda tanto Fosse, la sua ricezione, quanto l'indice di spostamento della lancetta che indica il più attuale teatro di sperimentazione [...] il dramma si presenta stravolto nella forma, che definirei rock: per la velocità, la qualità di sfumature e sottigliezze nel gesto".

Dopo quattro mesi di programmazione che hanno portato nello spazio di viale Oroboni alcune tra le più interessanti realtà del teatro di ricerca italiano, si conclude una stagione molto positiva. La programmazione riprenderà poi a gennaio, continuando a promuovere sul territorio rodigino una cultura innovativa e di avanguardia.

 

14 dicembre 2017




Correlati:

  • All'ex centrale spettacolo e crostoli

    CARNEVALE PORTO TOLLE (ROVIGO) Questa sera alle 21, nella frazione di Polesine Camerini, l'associazione "Arcobaleno e Basta" porta in scena la commedia "Agenzia Matrimoniale"

  • La grande Sandra Milo martedì al Sociale

    STAGIONE DI PROSA ROVIGO Assieme a Marina Suma, porta in scena martedì 20 febbraio alle 21 "Twist", una classica commedia piena di humour alglosassone

  • Avere vent'anni ai tempi della crisi

    CULTURA OCCHIOBELLO (ROVIGO) Venerdì 16 febbraio al teatro comunale di scena la compagnia fiorentina "Sotterraneo", che porta in scena lo spettacolo "Be Normal"

  • "Nessuno è perfetto": è il momento del debutto

    TEATRO INSIEME SARZANO (ROVIGO) La compagnia pronta a portare in scena, nel prossimo fine settimana, il 17 e il 18 febbraio, il nuovo lavoro al teatro Don Bosco 

  • “Teatro e cinema, la città merita dei progetti fattibili”

    COMUNE ADRIA (ROVIGO) Edoardo Zambon, responsabile coordinamento cultura del Partito democratico locale, invita l’amministrazione a concentrarsi su una pianificazione culturale 

  • Ecco La vedova allegra

    CULTURA ROSOLINA (ROVIGO) Domenica 11 febbraio alle ore 18 presso il palazzetto dello sport si terrà il terzo appuntamento della rassegna Sole d’Inverno con lo spettacolo della compagnia Teatro Musica Novecento

  • Arriva lo “Spritz teatrale” prima dello spettacolo

    TEATRO DUOMO ROVIGO Continua la decima edizione della rassegna “Incontriamoci a teatro” con due appuntamenti dedicati alla commedia Maldamore, uno dei quali piuttosto singolare

Fondazione Cariparo come presentare i bandi fino al 28 febbraio 2018