CNA PENSIONATI Daniela Guagliumi nuova coordinatrice regionale della commissione femminile

Nuova coordinatrice regionale della commissione femminile

CNA 730X90 SPECIALE Epasa Pensionati

Importante traguardo della Cna Pensionati di Rovigo che nella sede regionale di Mestre ha visto eleggere la rodigina Daniela Guagliumi quale coordinatrice regionale della commissione femminile di Cna Pensionati.

Un traguardo davvero importante per il movimento polesano che vede riconfermata la massima carica del movimento precedentemente gestito da Erminia Paulon che rimane, comunque, nella commissione.

Soddisfazione arriva dal presidente di Cna Pensionati Rovigo Maurizio Gardenale: "Per noi è la conferma del buon lavoro svolto dai nostri dirigenti. Tra l'altro Daniela era stata protagonista lo scorso aprile nell'organizzazione del convegno regionale sulla violenza alle donne che ha riscosso parecchio successo."

"Ringrazio di cuore le rappresentanti delle province del Veneto - ha affermato Daniela Guagliumi - che nel corso dell'assemblea regionale femminile delle donne pensionate CNA mi hanno affidato il compito di coordinare questo vivace e propositivo gruppo di donne ex imprenditrici, ex collaboratrici di aziende che hanno operato in diversi settori, del manifatturiero o dei servizi. Coordinare e rappresentare, valorizzare e comunicare, condividere e accogliere saranno le linee guida della mia attività nel tempo del mio mandato. Ma tutto questo - continua la vice presidente di Cna Pensionati Rovigo - lo desidero con il supporto e la collaborazione di tutte le donne che compongono la rappresentanza delle donne pensionate CNA, ognuna per la propria specificità di interessi, della propria curiosità e del loro tempo, rispettando le loro individualità e la loro disponibilità. Diversi punti di vista, diversi apporti, creano la condizione per avere ricchezza propositiva e la condizione dell'essere pensionate e donne è un valore aggiuntivo che più che mai, in questo momento di vita sociale ed economica non dobbiamo dimenticare, come non dobbiamo dimenticare quanto ancora dobbiamo impegnarci affinché la donna nella sua interezza di ruoli sia rispettata. Tanto lavoro è stato fatto da chi mi ha preceduto - ha concluso Guagliumi -, ne raccolgo con consapevolezza il testimone sperando di lascarlo al termine del mio mandato arricchito del contributo che ognuna di noi avrà dato."

28 dicembre 2017




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe