PROSA PORTO VIRO (ROVIGO) Giovedì 18 gennaio parte la rassegna teatrale “Punti di Vista” con lo spettacolo "Adamo e Deva" con la coppia formata da Vito e Claudia Penoni. Iniziata la vendita degli abbonamenti

E’ tempo di prosa con Lopez, Solenghi e tanti altri

Fondazione Cariparo Culturalmente

"Adamo e Deva" è il primo di sei spettacoli che si terranno a Porto Viro con la rassegna teatrale “Punti di Vista” che predilige gli spettacoli di compagnia, senza trascurare, però, il monologo ed il cabaret. Protagonisti di questo spettacolo saranno Vito e Claudia Penoni



Porto Viro (Ro) - Una stagione teatrale rinnovata nella grafica e nel titolo “Punti di vista” quella che si aprirà il 18 gennaio a Porto Viro per la quale lunedì 8 gennaio si è aperta la campagna abbonamenti che proseguirà fino al 17. 

Ritenendo di interpretare i gusti del pubblico è stata formulata una proposta artistica, di sei appuntamenti, che predilige  gli spettacoli di compagnia, senza trascurare, però, il monologo ed il cabaret. 

Ad inaugurare la rassegna in sala Eraclegiovedì 18 gennaio, sarà l’affiatatissima coppia artistica formata da Vito e Claudia Penoni, protagonisti dello spettacolo "Adamo e Deva", scritto da Francesco Freyrie e Andrea Zalone per la regia di Daniele Sala. Uno show teatrale che affronta con ironia e divertito laicismo alcuni dei temi più scottanti di questi anni: paura del diverso, dittatura degli integralismi, scontro tra gli estremismi, confusione tra fede e tifo da stadio, nel quale  la coppia Vito - Penoni dà voce e presenza scenica al testo svelando al pubblico due nuove ed esilaranti maschere della commedia all’italiana: i cosiddetti “fondamentalisti occidentali”.

L’1 febbraio la rassegna si sposterà al più capiente palazzetto dello sport per ospitare due grandi artisti del palcoscenico. Massimo Lopez e Tullio Solenghi tornano insieme sul palco dopo 15 anni,  in uno show di cui sono interpreti ed autori, accompagnati dalle musiche live della Jazz company diretta dal maestro Gabriele Comeglio. Ne scaturisce una scoppiettante carrellata di voci, imitazioni, sketch, performance musicali, improvvisazioni ed interazioni col pubblico. In quasi due ore di spettacolo, Tullio e Massimo, da “vecchie volpi del palcoscenico”, si offrono alla platea con l’empatia spassosa ed emozionale del loro inconfondibile “marchio di fabbrica”.

Si ritorna alla sala Eracle il 9 febbraio con una delle commedie scritte da Carlo Goldoni “Le baruffe chiozzotte” interpretata dalla compagnia Piccolo teatro città di Chioggia che offrirà l’occasione di gustare la freschezza e il ritmo di un testo che rappresenta una macchina comica perfetta.

Il 23 febbraio un altro classico, di diverso genere, “Cyrano de Bergerac” presentato dall’Accademia teatrale Lorenzo Da Ponte. Particolare attenzione in questo allestimento è riservata ai costumi, per riportare il pubblico alla metà del XVII secolo francese, tra innamoramenti, battaglie e avventure. 

Si cambia genere venerdì 9 marzo con il monologo di Giuliana Musso “Mio eroe” uno spettacolo che affronta il tema della guerra contemporanea ispirandosi alla biografia di alcuni militari italiani caduti in Afghanistan. La voce è quella delle loro madri che esce dagli stereotipi ponendosi interrogativi sulla logica della guerra, sull’origine della violenza come sistema di soluzione dei conflitti, sul mito dell’eroe e sulla sacralità della vita umana.

La conclusione della rassegna è affidata alla compagnia Stivalaccio teatro che giovedì 15 marzo presenterà la sua versione della più grande storia d’amore che sia mai stata scritta, dal titolo “Romeo e Giulietta – L’amore è saltimbanco”. Un testo che rilegge la tradizione della commedia dell’arte in chiave contemporanea, capace di coinvolgere il pubblico dall’inizio alla fine.

9 gennaio 2018




Correlati:

  • Bonus da 150 euro per lo sport tra i 6 e gli 11 anni

    SPORT PORTO VIRO (ROVIGO) Il comune promuove l’iniziativa della Regione del Veneto, Assosport ed ufficio scolastico regionale “Dote in movimento” per incentivare l’attività sportiva dei bambini

  • "Forza Italia in città non può essere Doriano Mancin"

    POLITICA PORTO VIRO (ROVIGO) Durissimo attacco del coordinatore comunale Enrico Bonafé, che punta il dito contro i "tentennamenti" dell'attuale vicesindaco. Un iscritto agli azzurri c’è, ed è in minoranza: Geremia Gennari

  • Il sindaco ha speso 45mila euro in manifestazioni. Ma il Natale...

    COMUNE PORTO VIRO (ROVIGO) Il consigliere comunale Geremia Gennari ritiene che l’amministrazione comunale non abbia rispettato adeguatamente le tradizioni natalizie in città 

  • “Sindaco e giunta rinuncino alle indennità”

    COMUNE PORTO VIRO (ROVIGO) I gruppi consiliari di opposizione con primo firmatario Thomas Giacon hanno presentato una mozione in cui chiedono che chi amministra rinunci ai gettoni di presenza ed indennità, si risparmierebbero 100mila euro l’anno

  • Ancora da fissare la data dei funerali

    IL CASO A TAGLIO DI PO (ROVIGO) Sull'episodio sta indagando la Procura e, quindi, si è ancora in attesa della conclusione delle formalità di rito

  • Una superciclabile da 700mila euro

    AMBIENTE E TURISMO PORTO VIRO (ROVIGO) Il Comune approva il progetto per unire l'abitato con Loreo. Si parte con la richiesta di finanziamento al ministero delle Infrastrutture e dei trasporti

  • Grazie a loro, per 500 è stato Natale vero

    ASSOCIAZIONI PORTO VIRO (ROVIGO) Al concerto dell’Immacolata a Donada la solidarietà è stata la protagonista con la raccolta di 3.162 euro e la realizzazione di 500 pacchi dono

Bancadria 730x90 Cna Rovigo