IL CASO A ROVIGO La polizia locale sta facendo gli straordinari per tamponare una emergenza che però non sta a lei risolvere. E arriva il primo caso di urto di un'auto contro un segnale di "emergenza"

Sempre più emergenza buche: rubati pure i cartelli

Deltablues 2018
Non bastavano le buche, che costringono a sistemare segnali stradali verticali per indicare quelle più pericolose, a volte in mezzo alla carreggiata, col risultato però che spesso anche i segnali, sulle strade non illuminate, rischiano di costituire una insidia (LEGGI ARTICOLO). Ora ci si mettono anche i ladri o i vandali, che avrebbero fatto sparire numerosi di questi cartelli. Dove i cartelli non ci sono invece gli automobilisti rischiano seri danni, come in Tassina (LEGGI ARTICOLO)


Rovigo - E' arrivato anche il primo caso di "collisione" tra un segnale stradale che indica una buca e un veicolo. Una disavventura, senza gravi conseguenze, che sarebbe toccata a un politico cittadino, piuttosto noto. Ma non solo: si scopre che ci sono anche vandali, se non ladri veri e propri, che portano via i segnali stradali. A emergenza, insomma, si aggiunge emergenza. La situazione, è, quindi, seria.

Da una parte le buche: ultimamente ne sono state segnalate parecchie, anche di dimensioni e profondità ragguardevole, comunque in grado di provocare danni seri a veicoli e, in caso di bici o moto, anche ai conducenti.
Dall'altra parte i segnali stradali, che vengono posti sopra le buche stesse, per indicarle. Una soluzione che, se funziona di giorno, di notte pare provocare alcuni problemi, in particolare, nelle strade periferiche, meno illuminate. Infine, i vandali, che hanno cominciato a rubare i cartelli. Così che, questi, stanno finendo.

Il tutto con l'assurdo che, allo stato, l'emergenza viene scaricata alla polizia locale, che sta cercando in ogni modo di garantire la sicurezza di strade che sono insicure non certo per responsabilità sua e che sarebbe compito di altri uffici comunali mettere in sicurezza. Mettere tamponi, sotto forma di cartelli, può essere più o meno sicuro, più o meno efficace, ma l'unica certezza è che questa è una problematica non di ordine pubblico, ma di lavori pubblici.
22 gennaio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento