COLDIRETTI ROVIGO Premiata a Roma l'innovazione giovane con l’Oscar Green, presente anche il Polesine

L’agricoltura under 35 sprizza idee e fa impresa

Animazione estiva Baseball Camp 2018
Federica Vidali, presente alla premiazione dell’Oscar Green, ritiene che questa sia la testimonianza dell’eccezionale spirito imprenditoriale dei giovani che con coraggio e passione sfidano la crisi e fanno impresa in agricoltura. In finale anche l’azienda Rio di Vescovana, vincitrice del premio regionale (LEGGI ARTICOLO)

Rovigo - Il take away marino che offre direttamente in barca hamburger di pesce, frittura mista ed insaccati di pesce, gli occhiali realizzati con la lana di pecora, la vernice interamente ricavata dalla buccia di pomodoro, il jeans invecchiato nella paglia, il sale spray aromatizzato con erbe aziendali e il co-living contadino.

Sono queste le idee premiate con l’Oscar Green, ambito riconoscimento dell’innovazione in agricoltura sostenuto da Campagna Amica. Dopo la lunga selezione territoriale, che ha coinvolto migliaia di start up, la premiazione è avvenuta a Roma lo scorso 26 gennaio ed ha coinvolto anche la delegata provinciale dei giovani polesani, Federica Vidali, presente con i colleghi del Veneto all’evento, che ha sottolineato: “Abbiamo avuto testimonianza dell’eccezionale spirito imprenditoriale dei giovani che con coraggio e passione sfidano la crisi e riescono a fare impresa in agricoltura”.

Sono ben 53.475, infatti, le imprese agricole condotte da under 35 che posizionano l’Italia al vertice in Europa per numero di giovani agricoltori. Una presenza che ha rivoluzionato il lavoro in campagna dove il 70% delle imprese giovani opera in attività che vanno dalla trasformazione aziendale dei prodotti alla vendita diretta, dalle fattorie didattiche agli agri-asilo, ma anche alle attività ricreative, all’agricoltura sociale per l’inserimento di disabili, detenuti e tossicodipendenti, alla sistemazione di parchi, giardini, strade, all’agribenessere e alla cura del paesaggio o alla produzione di energie rinnovabili.

“Per noi giovani è importante cogliere queste esperienze di successo realizzate proprio da chi ha scelto di rimanere nel territorio e vivere di agricoltura - ha concluso Federica Vidali - non è semplice, ma con la nostra visione possiamo fare la differenza per il Polesine”. Il risultato è che le nuove generazioni agricole a livello nazionale possiedono una superficie superiore di oltre il 54% alla media, un fatturato più elevato del 75% rispetto alla media ed il 50% di occupati per azienda in più.

 
30 gennaio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento