DELTA SUB ADRIA (ROVIGO) Serata con Sea Shepherd alla Casa delle associazioni. 40 anni di azione diretta in difesa della vita negli Oceani

Obiettivo: la tutela del mare 

Bancadria 730x90 Cna Rovigo

Delta Sub Adria con questa serata prosegue l’attività 2018 del sodalizio adriese, iniziata lo scorso 21 gennaio con la tradizionale immersione sotto i ghiacci a Baselga di Pinè (Tn). Lunedì 26 febbraio presso la propria sede di Via Dante 1 ci sarà la serata di presentazione dei Corsi Invernali 2018 sub & apnea agli interessati che vorranno cimentarsi in questi sport. Tutti gli aspiranti subacquei o apneisti, senza impegno, sono invitati a partecipare. Per ulteriori informazioni consultare il sito www.deltasubadria.it , la pagina Facebook delta-sub.adria, o scrivere a info@deltasubadria.it , cell 333.7300250


Adria (Ro) - Non solo scuola di immersione. Da oltre 33 anni Delta Sub Adria è attivo nella conservazione e rispetto dell’ambiente marino. Una subacquea consapevole, a tutela del mare, svolta anche attraverso le diverse campagne di Pulizia dei Fondali realizzate ogni anno nel Nord Adriatico in collaborazione all’Associazione Tegnue di Chioggia.

Partendo da questi presupposti è stato facile per il Club subacqueo adriese vedere una sinergia in talune attività di Sea Shepherd, i “pirati buoni” del mare. 

Delta Sub Adria ha quindi organizzato la presentazione alla platea adriese di Sea Shepherd, venerdì 23 febbraio alle ore 21, presso la sala riunioni della Casa delle associazioni di via Dante 13/a, con lo scopo di presentare al pubblico locale l’importanza dell’attività di salvaguardia in tutti i mari del mondo: relatori Alice Rusconi ed Andrea Morello, presidente di Sea Shepherd Italia.

In sala sarà presente in sala un infopoint con i volontari di Sea Shepherd ed un punto informativo Delta Sub Adria.

Fondata nel 1977 dal Capitano Paul Watson, Sea Shepherd è la più attiva e agguerrita Organizzazione per la tutela degli Oceani e della fauna marina. La flotta di Sea Shepherd è composta da undici navi con a bordo equipaggi di volontari provenienti da tutto il mondo, disposti a rischiare la propria vita per la causa. Sea Shepherd non protesta, ma agisce utilizzando tattiche di azione diretta per investigare, documentare e impedire le attività illegali ai danni degli Oceani.

Tra le numerose campagne portate avanti in 40 anni di storia ricordiamo quelle in Canada contro il massacro delle foche, alle isole Faroe, protettorato danese, contro la mattanza di globicefali e altri delfini, e in Mediterraneo contro la pesca illegale. Inoltre, collabora ufficialmente da diversi anni con le forze di polizia delle Isole Galapagos e porta avanti anche Campagne a terra, di cui due in Italia: Operazione Siracusa e Operazione Jairo Mediterraneo.

La Campagna storica di Sea Shepherd è quella in Oceano Antartico, dove per più di 10 anni la flotta di Sea Shepherd ha combattuto contro la caccia commerciale alle balene, mascherata da ricerca scientifica, portata avanti dalla flotta giapponese. Ogni anno, all'interno del Santuario dei Cetacei in Oceano del Sud, i giapponesi tentano di uccidere 1.000 balene ma, grazie a Sea Shepherd, negli ultimi anni questo numero si è drasticamente ridotto e ha permesso a più di 5.000 balene di continuare a nuotare libere.
Sea Shepherd esiste e porta avanti le proprie campagne grazie alla volontà e al supporto dei singoli individui (volontari e sostenitori).

 

 

12 febbraio 2018




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017