ROVIGO L’agente vive in Polesine ma lavorava nella Questura di Vicenza. Denunciato perchè è sospettato di essersi finto inabile al lavoro

Assente da due anni dal lavoro, poliziotto e medico nei guai

Beni Artistici Religiosi Fondazione Cariparo

Vicenda tutta da chiarire, ma se per il poliziotto indagato dalla Procura verrà accertata la responsabilità, dovrà restituire anche gli ultimi due anni di stipendi.

Secondo l’accusa si sarebbe finto malato, il medico che ha firmato i certificati dovrà rispondere di truffa aggravata


Lonigo (Vi) - Vive a Rovigo, ma era in servizio presso la Questura di Vicenza. Secondo la Procura della Repubblica che ha coordinato le indagini, il poliziotto sarebbe stato dichiarato inidoneo al lavoro, ma la stessa commissione medica di Padova non aveva confermato la totale inabilità.

Certificati forniti negli negli ultimi due anni che hanno destato sospetti, indagato anche il medico per truffa aggravata ai danni dello Stato. In arrivo per l’agente posto in quiescenza lavorativa una probabile contestazione disciplinare e una segnalazione alla Corte dei conti. La Polizia di Stato potrebbe anche costituirsi parte civile.

 

30 marzo 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Cooking Chef Academy 730x90