COSTA DI ROVIGO La giunta ha aderito al “Patto dei Comuni per la parità e contro la violenza di genere” avviato dal Comune di Milano

Comune che pensa in grande contro la violenza alle donne 

Animazione estiva Baseball Camp 2018
Prosegue da parte dell’amministrazione comunale di Costa di Rovigo la volontà di proseguire un percorso per sostenere la figura femminile nelle varie fasi esistenziali: nei giorni scorsi la giunta ha infatti ha aderito al “Patto dei Comuni per la parità e contro la violenza di genere”

Costa di Rovigo - Costa di Rovigo fa proprio l’impegno di promuovere le azioni di sensibilizzazione e formazione sulle politiche di genere e di pari opportunità, contrasto alla violenza alle donne e promozione di una cultura di genere paritaria. Il 14 aprile la giunta comunale ha aderito al “Patto dei Comuni per la parità e contro la violenza di genere”.
 
Si tratta di un documento elaborato da un gruppo di lavoro formato dagli amministratori dei più importanti Comuni italiani, che guidati dal Comune di Milano e sotto la guida dell’Anci (Associazione nazionale Comuni Italiani), hanno voluto condividere un percorso che, attraverso il confronto delle buone pratiche delle amministrazioni comunali, potesse creare sinergie, con l’impegno di potenziare le azioni per aiutare le vittime di violenza e contrastare i pregiudizi basati sugli stereotipi di genere, accompagnando  la cittadinanza  verso una moderna cultura di genere paritaria.
Nel mese di marzo il Patto è stato sottoscritto dai Comuni di Torino, Bologna, Firenze, Messina, Napoli, Catania e Cagliari.
 
“Il Comune è sempre stato attivo nel settore delle Pari Opportunità, avendo sviluppato molteplici progettualità in tema, con una pluralità di interventi e di azioni finalizzate a sostenere la figura femminile nelle varie fasi esistenziali, dal ruolo all’interno della famiglia all’ingresso nel mondo del lavoro, dallo sviluppo della propria personalità alla partecipazione attiva alla vita pubblica e politica del proprio territorio, con l’obiettivo di superare gli ostacoli che spesso si frappongono all’affermazione della donna – riferisce l’assessore alle Pari Opportunità Chiara Boaretto – Ora l’adesione al Patto per la Parità e contro la violenza rappresenta un atto formale di responsabilizzazione dell’amministrazione comunale e la consapevolezza che politica e istituzioni devono costruire delle reti di intervento interistituzionali e con le organizzazioni della società civile”.
 
Il sindaco Antonio Bombonato ricorda che l’amministrazione comunale è comune capofila del comitato intercomunale per le Pari opportunità dei Comuni di Arquà Polesine, Costa di Rovigo, Frassinelle Polesine e Villamarzana e che quindi l’adesione al Patto dei Comuni per la Parità e contro la violenza è la naturale evoluzione di percorso da sempre proteso ad avviare azioni strategiche e modelli organizzativi di lavoro fra più enti, con la creazione di buone prassi ed ottimizzazione delle risorse e raggiungimento di risultati più efficaci.
 
“Abbiamo accolto con entusiasmo l’invito dell’Anci ad aderire e firmare il Patto dei Comuni per la Parità e contro la violenza – prosegue Bombonato -  unendoci ad altri Comuni e città metropolitane nel medesimo intento di avviare un cambiamento culturale che possa contribuire a garantire parità di genere ed arginare il triste fenomeno della violenza alle donne. Proprio per questo, come Presidente del comitato intercomunale per le Pari opportunità, inviterò le altre amministrazioni comunali ad approvare ed aderire al più presto al Patto, in quanto valido strumento per le amministrazioni locali per la diffusione di una cultura del rispetto e della prevenzione della violenza e della discriminazione di genere”.
17 aprile 2018
rovigooggi.it informazione che non ti pesa 468x60




Correlati:

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento