ELEZIONI COMUNE ADRIA (ROVIGO) Sandro Gino Spinello, ex sindaco del Pd candidato consigliere, risponde agli attacchi di Omar Barbierato in merito alla alleanza del Partito democratico con Massimo Barbujani

“Non sono io il nemico, Barbierato poteva pensarci prima"

Animazione estiva Baseball Camp 2018
Lo aveva già detto in consiglio comunale che “Adria sta vivendo un momento di estrema difficoltà ha bisogno di un sussulto di coraggio e di dignità che vada oltre gli schematismi tra maggioranza e minoranza” Sandro Gino Spinello, che oggi assieme a Massimo Barbujani, appoggia la candidatura a sindaco di Lamberto Cavallari. Rispondendo a Omar Barbierato fa presente come il Partito Democratico fosse stato disponibile a sostenere la sua candidatura a sindaco, ma il suo movimento Impegno per il bene comune lo ha impedito ponendo pregiudiziali

Adria (Ro) - “Barbierato si innervosisce sempre quando gli si ricorda pubblicamente che il Partito Democratico era disponibile a sostenere la sua candidatura a Sindaco, ma il suo movimento lo ha impedito ponendo pregiudiziali incredibili quanto inaccettabili come la pretesa che noi corressimo senza il nostro simbolo e si escludessero dalla lista nostre persone a loro non gradite”.

E’ la risposta di Sandro Gino Spinello agli attacchi di Omar Barbierato in merito alla alleanza del Partito democratico con Massimo Barbujani (LEGGI ARTICOLO). 

“La nostra proposta partiva dal buon lavoro fatto assieme nel periodo di opposizione, ma dentro a Impegno Bene Comune sono prevalsi il rancore e la rabbia verso gli ex-amici, quelli con i quali, fino a qualche anno fa, si condivideva una militanza nel Pd; - racconta Spinello - gli stessi inviti alla diserzione ed al disimpegno sono un male antico della politica e della sinistra in particolare. Sulla storia dei padri-padrone ad Omar conviene lasciar perdere; le sue accuse sono facilmente ribaltabili.
E’ umanamente avvilente che arrivi a mettere ombre sulla qualità ed intensità della mia opposizione al centrodestra. La validità ed i risultati della mia attività sono certificati dai migliaia di cittadini che hanno seguito i consigli in sala, in diretta radio e streaming oltre che dai verbali delle sedute”. 

Ho sempre cercato di ottimizzare il nostro lavoro di minoranza; però nella lotta politica anche aspra mi sono sempre sottratto alla logica della cannibalizzazione delle persone. - continua - Le cose che oggi mi rinfaccia Omar le ho dette apertamente e più volte in consiglio comunale: Adria sta vivendo un momento di estrema difficoltà ha bisogno di un sussulto di coraggio e di dignità che vada oltre gli schematismi tra maggioranza e minoranza; Barbujani abbia il coraggio di rompere gli schemi in cui lo tiene stretto un centrodestra sempre più diviso e si rivolga direttamente alla città, vedrà che troverà interlocutori attenti ed interessati”.

“Poi Barbujani è stato sfiduciato dalla sua stessa maggioranza ed ha abbandonato lo schieramento che lo aveva fatto cadere, il centrodestra si è sfasciato e oggi si presenta profondamente diviso alle elezioni. - commenta - Lamberto Cavallari si è reso artefice di un progetto di rilancio della città dentro ad uno schieramento ampio ed articolato di cui il Partito Democratico è parte integrante e fondamentale. La stessa storia politica personale è tutta dentro la storia della sinistra ed del riformismo adriese. Adria non può perdere questo appuntamento con il suo futuro”.

Omar Barbierato ed i suoi riflettano. I nemici, quelli da sconfiggere non siamo noi. - conclude - Riservino le loro migliori energie verso gli altri e veri obiettivi. Noi anche in questi momenti di reciproco nervosismo li consideriamo interlocutori  privilegiati e auspichiamo di poter tornare presto a lavorare assieme per il bene della nostra città e ovviamente disponibili ad ogni confronto pubblico”.
18 maggio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento