SCUOLA ADRIA (ROVIGO) Venerdì 25 maggio alle ore 18.30 si terrà la serata finale che vedrà protagonisti gli alunni del Polo tecnico 

Sperimentare la scienza per tutti, l’evento conclusivo

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

Ultimo appuntamento al Polo Tecnico di Adria per vivere l'entusiasmo e la sorpresa delle scienze con esperimenti in laboratorio per tutti 



Adria (Ro) - La seconda edizione delle “Notti del Polo Tecnico” sta ormai giungendo al termine, in attesa del momento conclusivo, “Una serata per vivere l'entusiasmo e la sorpresa delle scienze”, che si svolgerà venerdì 25 maggio, dalle ore 18.30 alle 21.30, presso la succursale in via A. Moro 3. Si tratta di un appuntamento aperto a tutti, proposto da docenti e studenti dell’istituto, che intratterranno i presenti con esperimenti, dimostrazioni e giochi a carattere scientifico, tecnologico ed economico. 

Ricche e diversificate le proposte del terzo e quarto incontro, che hanno visto la partecipazione rispettivamente di Daniele Spinello su “La progettazione in formula 1” e di Matteo Meneghini su “Fotovoltaico: ieri, oggi, domani”. Il primo, ingegnere aeronautico, diplomato con il massimo dei voti al liceo Galilei di Adria, è attualmente Senior structural engineer presso la Ferrari di Modena. Attraverso una chiara e sistematica sequenza di slide ha presentato come si è sviluppata e si sta sviluppando attualmente la progettazione in Formula 1, dagli anni ’40 ai giorni nostri. Ha parlato di metodi di simulazione e di metodi sperimentali (ad esempio della Galleria del Vento), di motori e di telai, di forme e di materiali sempre più innovativi, di sicurezza e di futuri possibili scenari (come ad esempio le auto elettriche senza pilota)

Matteo Meneghini, per il secondo anno ospite del Polo Tecnico di Adria, è un giovanissimo ingegnere elettronico, attualmente assistente universitario presso il dipartimento di Ingegneria Informatica all’università di Padova. Con il piglio e la sicurezza del docente, ha articolato la sua relazione partendo dai concetti di energia e di luce, di fotone ed effetto fotoelettrico, per arrivare a spiegare il processo fotovoltaico e il funzionamento delle celle solari e degli impianti fotovoltaici del passato e del presente. Con uno sguardo al futuro ha poi affrontato gli aspetti legati alla sperimentazione di materiali alternativi al silicio, non trascurando anche le problematiche relative allo smaltimento dei moduli fotovoltaici, che attualmente consente di recuperare fino al 98% del materiale.

23 maggio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Deltablues 2018