SANITA' E SICUREZZA ROVIGO Ambulatorio e defibrillatori in spiaggia a Rosolina mare per il progetto Estate sicura 2010

In spiaggia senza pensieri

Baccaglini VW Service

Un ambulatorio lungo il litorale, defibrillatori nelle torrette e due moto d'acqua per i bagnini. Sono queste le nuove attrezzature di cui il Cob (Consorzio operatori balneari) di Rosolina mare si è dotato quest'anno per affrontare gli interventi di primo soccorso. L'Ulss 19 di Adria ha inoltre prolungato a 24 ore su 24 il servizio medico nell'ambulatorio di Rosolina


Rovigo - Vacanze più sicure a Rosolina, in questa calda estate 2010. Il Cob (Consorzio operatori balneari) di Rosolina ha infatti avviato il progetto Estate sicura, che coinvolge tutti gli stabilimenti della località costiera polesana.
A tale scopo, i titolari dei bagni si sono autotassati e, grazie al contributo di diversi enti quali la Provincia di Rovigo, l’Ulss 19 di Adria e la Croce verde, hanno allestito un ambulatorio “da spiaggia” per fronteggiare le emergenze. Inaugurato lunedì 28 giugno, il prefabbricato climatizzato si trova a ridosso della passeggiata Lungomare, all’altezza del bagno Tamerici, il n°12. Qui, un medico e un infermiere, negli orari di apertura degli stabilimenti (dalle 8.00 alle 19.00) presteranno soccorso ai bagnanti in difficoltà. “Ogni anno cerchiamo di migliorare i servizi - spiega Leonardo Ferro, titolare di diverse attività balneari - come dimostra la novità di quest’anno”.
Implementate anche le attrezzature adibite al primo soccorso in spiaggia, grazie all’acquisto di una decina di cardiodefibrillatori, con il contributo della Fondazione Cassa di risparmio di Padova e Rovigo: sono entrati a far parte della dotazione affidata ai bagnini lungo il litorale rosolinese, alternandone uno ogni due torrette, per un investimento pari a 15 mila euro. Se la cifra tutto sommato non sembra esorbitante, bisogna però pensare che ad essa si aggiungono i costi di formazione del personale, come sottolinea Federico Ferro, titolare della cooperativa Alto Adriatiko che gestisce oltre un centinaio di bagnini per la sorveglianza delle spiagge da Choggia a Porto Garibaldi: “I bagnini sono assolutamente qualificati: 15 di loro hanno seguito un corso di abilitazione al primo intervento”.
Anche l’Ulss 19 di Adria ha rafforzato il servizio di medicina di base ai villeggianti nelle località balneari di Rosolina mare e di Bonelli di Porto Tolle (destinato al turista che non risiede nel territorio dell’azienda sanitaria locale, ha le stesse caratteristiche assistenziali del medico di famiglia ed è soggetto, come da normativa, al pagamento di una tariffa per la prestazione). Si amplia quest’anno l’apertura dell’ambulatorio di Rosolina mare: dal 1° al 30 giugno il medico sarà disponibile ogni giorno dalle 8 alle 20, festivi compresi, con visite ambulatoriali dalle 8 alle 12 e dalle 16 alle 19 nel pomeriggio. Dal 1° luglio al 15 settembre, tenuto conto della forte affluenza turistica, il medico sarà disponibile 24 ore al giorno, tutti i giorni festivi compresi, per garantire la continuità dell’assistenza medica ai villeggianti.
L’ambulatorio si trova in viale dei Pini n° 4 ed ha numero telefonico 0426 68245. Il servizio di assistenza sanitaria ai turisti in Bassopolesine si completa con la presenza a Bonelli di Porto Tolle, al villaggio turistico “Barricata Beach” con numero telefonico 0426 389853, di un medico nei giorni prefestivi e festivi, con orario dalle 8 alle 20, dal 1° giugno e sino al 29 agosto.


Elisa Barion
28 giugno 2010
Studio legale Fois 468x60




Cukaja
5 luglio 2010 - 18:44
fotografie
potete fotografare qualche bella donna invece dei bagnini? grazie

Correlati:

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento