RUGBY Il flanker David Dal Maso annuncia il suo ritiro dal rugby giocato

'El Mascio' stacca la spina

Baccaglini VW locator

Era bello vederlo correre con la palla in mano, un po’ meno “simpatico” fermarlo. Gli avversari temevano i suoi placcaggi e David Dal Maso lo sapeva. Ricordi del passato, prossimo finche si vuole, ma pur sempre passato. David ha detto addio al rugby per un grave infortunio all’occhio sinistro. Una grave perdita per il movimento e per il Cammi Calvisano lanciato verso l’Eccellenza



Badiese doc, David Dal Maso esordì giovanissimo in serie A col Rovigo, poi l’azzurro dove giocò nel Sei nazioni 2001. Una carriera brillante interrotta due anni dopo per l’infortunio ad un ginocchio. Recuperato, passò al Benetton col quale vinse una Coppa Italia e uno scudetto nel 2006. La parentesi in Nazionale (solo una convocazione nel 2005 per il Sei nazioni) si chiuse nel 2006.
Poi al Calvisano, scudetto nel 2008, dove trova casa e sposa una ragazza una della basa bresciana. Un metro e 89 per 100 chili, David Dal Maso seconda, terza linea, anche se flanker nato: meglio averlo in squadra che contro.
Grande il cuore di David che nella finale di Coppa Italia (marzo 2007) insieme a Pino Patelli salvò la vita a Roberto Mariani del Viadana rimasto a terra privo di sensi. Soccorse l’avversario con grande prontezza e lucidità, gesto premiato (con Patelli)  col “Man of the match per la vita”.
20 maggio 2011
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Confartigianato evento 21 novembre 2018

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento