ECOAMBIENTE ROVIGO Arriva in città il secondo automezzo voltabidoni per la raccolta dell’umido

Raccolta sicura e veloce, si telecomanda col joystick

Tra ville e giardini 2018

Un nuovo automezzo voltabidoni di Ecoambiente per la città di Rovigo: versatile, dotato di telecamere a circuito chiuso che vuota e ripetizione il bidone a terra. Il mezzo sarà utilizzato per la raccolta dell’umido organico e più avanti sarà impiegato anche su aree servite con sistema porta a porta del vetro



Rovigo - In questi giorni entra in servizio un nuovo automezzo voltabidoni per la raccolta rifiuti arrivato direttamente dall’Australia. E’ pronto ad affiancare il fratello più anziano, che lavora ininterrottamente a Rovigo ormai da dieci anni che ha raccolto gran parte delle circa 3.400 tonnellate di umido organico prodotte ogni anno in comune di Rovigo: 10 tonnellate al giorno, vuotando varie centinaia di bidoni, che anziché andare in discarica sono state avviate alla trasformazione in utile compost.

E’ un mezzo versatile, che consente all’autista senza scendere dal mezzo di prendere e vuotare bidoni di varia capacità, grazie ad una sistema di presa comandato in cabina da joystick ed assistito da varie telecamere a circuito chiuso.

Il mezzo è automatico, nel senso che svolge automaticamente il vuotamento ed il riposizionamento del bidone a terra, esattamente dove preso. Riduce quindi i tempi di servizio con un solo addetto conducente impiegato, con notevoli economie di servizio.

Numerosi sono anche i vantaggi in termini di  sicurezza dei lavoratori, a cui evita del tutto la movimentazione manuale dei carichi, l’esposizione all’intemperie, l’esposizione ai rumori nella fase di vuotamento. Questa tipologia di mezzo è utilizzata a Rovigo per la raccolta del rifiuto più problematico, l’umido organico che, soprattutto d’estate, aumenta di peso specifico e si caratterizza da elevati percolati.

Tuttavia, essendo una tipologia di mezzo polivalente, verrà esteso il suo utilizzo al servizio di raccolta porta a porta del vetro, dove sono stati recentemente sostituiti i contenitori con i bidoni carrellati da 120 litri.

3 giugno 2014
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • Raccolta porta a porta, parecchi interrogativi rimangono 

    RIFIUTI ROVIGO Il comitato civico di Boara Polesine con il proprio presidente Emilio Mazzetto evidenzia le perplessità emerse in seguito alla serata informativa del 14 settembre sul nuovo modello di raccolta differenziata

  • Da novembre la nuova raccolta: addio cassonetti, arrivano i bidoni

    RIFIUTI ROVIGO 10 frazioni interessate, 16mila residenti, 7700 utenze e 5 raccoglitori a famiglia per un investimento di circa 1 milioni di euro. Ecco come funzionerà

  • Consiglio di bacino rifiuti, ne manca solo uno

    RIFIUTI ROVIGO Massimo Bergamin si rivolgerà alla Regione Veneto per Porto Tolle. Ancora 6 i Comuni  in ritardo, ma solo il consiglio comunale guidato da Claudio Bellan deve ancora approvare la convenzione

  • Chi aspettava i bidoni, aspetterà invano

    RACCOLTA DIFFERENZIATA CARTA Per i Comuni della provincia di Rovigo che attendevano l’avvio del servizio potrebbe essere tutto bloccato. Uno stop potrebbe essere previsto anche dove il servizio è già attivo

  • "Inquinamento al top, ma vogliamo arrivare in centro in auto"

    LEGAMBIENTE VENETO ROVIGO Lo studio annuale "Ecosistema Urbano 2016" restituisce una immagine deteriorata del capoluogo: inquinamento al top. Giorgia Businaro, direttore regionale: "Ma la priorità è arrivare in centro con l'auto"

  • Chi pulisce i giardini delle Torri?

    DEGRADO ROVIGO La segnalazione di un cittadino, preoccupato dello stato in cui si trova la zona verde del centro di Rovigo

  • Lo scaricabarile perfetto

    GESTIONE RIFIUTI PROVINCIA DI ROVIGO Ecoambiente rischia di sostituirsi al Consorzio Azienda speciale in ritardo nella ultimazione dei lavori di bonifica e realizzazione nuova discarica per responsabilità ambientali e materiali