RICONOSCIMENTO A ROVIGO Sono stati 25 i premiati dalla Camera di commercio per essersi distinti nei propri ambiti lavorativi ed aver contribuito allo sviluppo e all’ onore del territorio della provincia rodigina

Chi fa grande il Polesine

Baccaglini VW Service

Si è tenuta sabato 4 ottobre, presso il Salone del grano, la premiazione del mondo del lavoro polesano tramite l’assegnazione di due premi da parte della Camera di commercio di Rovigo a 24 lavoratori che si sono distinti nella loro attività. Il primo premio ha visto insigniti tutti coloro che con il proprio lavoro hanno contribuito allo sviluppo del territorio e della società . Il secondo è stato dedicato, invece, a quei polesani che hanno onorato la provincia di Rovigo tramite la loro professione. Consegnato il premio della Giunta camerale al fisico Francesco Gardin


Rovigo - Premiazione del mondo del lavoro polesano quella tenutasi al Salone del grano nella mattinata di sabato 4 ottobre presso la sede camerale della Camera di commercio di Rovigo tramite i premi Fedeltà al lavoro ed incoraggiamento al progresso economico e Polesani che hanno onorato la provincia di Rovigo in Italia e nel mondo.

Attraverso il primo premio la Cciaa ha voluto ricordare, riconoscere e premiare i commercianti, gli artigiani, gli imprenditori i pensionati e tutti quei lavoratori che nel corso della loro attività hanno contribuito significativamente allo sviluppo economico e alla crescita civile e sociale della comunità. 

I vincitori sono stati: Giovanni Belloni, titolare dal 1977 di una attività commerciale ambulante nel settore abbigliamento. Teresa Berton, conosciuta come Donatella storica commessa di una delle più note gioiellerie della città di Rovigo, Olindo Bordina titolare dell’omonima falegnameria, Giancarlo Coneglian titolare di un’azienda agricola di Fiesso Umbertiano ritenuta tra le più intraprendenti della zona, Paride Fanchin, imprenditore che nel 2010 ha festeggiato i 40 anni della sua azienda, Giorgio Fonsato, imprenditore che ha ideato un brevetto ed ha coinvolto i figli nell’azienda di famiglia, Maria Teresa Gasparetto, dirigente di filiera della Crveneto dal 1983, Simonetta Mazza, dipendente della Cna di Rovigo e pensionata dal luglio 2014, Mara Meucci, parrucchiera che dopo 34 anni è, nella categoria degli acconciatori, tra le imprenditrici con maggiori anni di attività, Vinicio Panziera, titolare dell’azienda agricola omonima che si estende da Trecenta a Salara, Giovanni Prearo, imprenditore che nel corso degli anni ha ricoperto vari ruoli nel mondo dell’associazionismo della piccola impresa, Adriano Raimondi, fondatore della Softel Engineering srl che si occupa tra le altre cose di robotizzazioni di macchinari e automazione, Fortunato Sandri, dipendente della Coldiretti di Rovigo di cui dal 1996 è segretario di zona e Dario Stoppa, titolare dell’omonima azienda agricola che negli anni 90 è stata tra i primi ad introdurre la concimazione liquida nei terreni.

Con il secondo premio invece i sono voluti riconoscere i cittadini polesani che in Italia e all’estero hanno onorato il loro territorio tramite la propria attività in campo professionale, economico, artistico, culturale e sociale.

I 10 insigniti dell’onorificenza sono: Giuseppe Bernardi, consulente finanziario nato a Rovigo e oggi risiedente in provincia di Brescia socio fondatore della Business Bridge srl, Alberto Bertin, professore adriese di nascita attualmente in pensione che ha insegnato materie scientifiche nei licei della provincia di Torino, Massimo Boraso, fondatore a Milano della Boraso.com una società informatica con una succursale ad Occhiobello, Claudio Duò, fisioterapista che attualmente vive a Settimo Torinese, Luca Finotti, assunto dalla Caster srl di Porto Viro ora vive e lavora in Gran bretagna quando l’azienda ha deciso di spostare la produzione a Eastbourne, Francesca Forza, laureata in lingue e nativa di Rovigo, oggi si occupa di linguistica computazione a Heidenberg in Germania, Antonio Marzola, chef nato a Bolzano da genitori di Bosaro è presidente della associazione cuochi Pellegrino Artusi, Vincenzo Nocera, produttore discografico e manager del clan Celentano per gli spettacoli dal vivo degli artisti del gruppo, Armando Pasqualini, cercatore d’oro presidente della Federazione italiana cercatori d’oro, Melania Spinello, nata ad Adria e laureata in lingue, attualmente insegna tedesco nelle scuole superiori della provincia di Como, ed è formatrice per il progetto Deal (dislessia evolutiva e apprendimento delle lingue) dell’Università Cà Foscari.

Sempre nella stessa giornata è stato poi consegnato il premio della Giunta camerale a Francesco Gardin, fisico di origine rodigina e fondatore di Exprivia, azienda che si occupa di progettazione e commercializzazione di applicazioni, basati sull’intelligenza artificiale, nel settore medico e bancario.

 

7 ottobre 2014
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento