SICUREZZA ROVIGO Nuovi guai per il 21enne: il questore gli aveva imposto di stare lontano dal territorio comunale, non lo ha fatto. E aveva anche un po' marijuana

​Dopo la folle spedizione punitiva alle giostre è tornato in città

Baccaglini VW Service
Ha appena 21 anni. Ma in questura - e non solo - lo conoscono bene. Soprattutto negli ultimi tempi ha, almeno secondo le contestazioni, fatto parlare parecchio di sé. Sarebbe uno dei componenti della baby gang che, anche con minorenni, lo scorso 23 ottobre avrebbe tentato di mettere in atto una spedizione punitiva contro i giostrai dell'Ottobre rodigino (leggi articolo). Ancora prima, il 12 ottobre scorso era stato trovato dalla polizia locale all'interno dell'ex ospedale abbandonato Maddalena in Commenda (leggi articolo)


Rovigo - Questa volta non avrebbe commesso nulla di particolare. E' bastato il semplice fatto di tornare a Rovigo. Dal momento che in precedenza il questore gli aveva imposto, appunto, il divieto di ritorno. Il 21enne di Canaro è stato secondo le contestazioni trovato dalla Volante in città. E questo gli è bastato per "guadagnarsi" una denuncia a piede libero, dal momento che non avrebbe appunto rispettato questo provvedimento.

Il giovane avrebbe pienamente collaborato con l'operato dei poliziotti, consegnando spontaneamente un piccolo quantitativo di marijuana che aveva con sé. Nulla di rlevanza penale, ma comunque abbastanza per essere segnalato per via amministrativa alla Prefettura come assuntore di stupefacenti.
28 dicembre 2015
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento