SANITA' ROVIGO Ecco il primo malato che potrà sostituire il ricovero in manicomio criminale con la libertà vigilata in una struttura intermedia. L'azienda sanitaria pagherà 200 euro al giorno

Ospedali psichiatrici giudiziari. Comincia l'esodo. Che costi per l'Ulss 18!

Baccaglini VW Service

E' il primo passo di un fenomeno che assumerà dimensioni via via maggiori, mano a mano che si arriverà al superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari, previsto addirittura nel 2008 quando si decise per il trasferimento al Servizio sanitario nazionale di tutto quanto riguardava gli ospedali psichiatrici giudiziari. Strutture il cui superamento era stato previsto entro il 31 marzo scorso


 

Rovigo - Il magistrato di sorveglianza ha dato il suo ok. Via libera alla sostituzione della misura di sicurezza del ricovero in ospedale psichiatrico giudiziario (il vecchio "manicomio criminale") con la libertà vigilata che sarà assicurata in una struttura intermedia, ossia una di quelle di nuova concezione che hanno proprio lo scopo di superare il sistema degli Opg, giudicato ormai obsoleto. E' il primo degente che, nel territorio dell'Ulss 18, affronta questo importante percorso. Purtroppo i costi per l'azienda sanitaria di Rovigo e dell'Alto Polesine non si annunciano bassi: si parla di 198 euro al giorno.

La struttura intermedia si trova nel territorio della Ulss 21 di Legnago, al momento commissariata in vista dell'accorpamento. E' stata visitata lo scorso novembre e giudicata appropriata per questo tipo di accoglienza dalla apposita commissione regionale, con nota del 28 dicembre scorso. Per un anno sarà quindi questa la collocazione del degente. A questo scopo l'Ulss 18 ha stanziato una somma non banale. Si parla di 72.468 euro.

Non si tratta, del resto, di pazienti psichiatrici, che già di per sé non sono semplici da gestire. In questi casi a trovare accoglienza sono anche persone giudicate autori di reato. Il primo paziente uscito dall'Opg e "gestito" dall'Ulss 18 proveniva dalla struttura di Reggio Emilia. Lo stesso nel quale si trova, sempre in misura di sicurezza, il degente accusato dell'omicidio di due pazienti degli Istituti Polesani di Ficarolo, struttura dove era ospitato anche lui (leggi articolo).

15 gennaio 2016
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento