25 APRILE ROVIGO Gli alunni delle classi quinte della scuola primaria Giovanni Pascoli incontrano il regista Alberto Gambato in occasione del 72° anniversario della Liberazione

Quando il terrore si portò via 21 persone

Baccaglini VW Service

Sabato 22 aprile gli alunni  delle classi quinte della scuola primaria Giovanni Pascoli di Rovigo e le loro insegnanti Annalisa Carta, Dinora Milan e Rita Palazzi,  in occasione della Festa della Liberazione, hanno ricordato il rastrellamento di Ceregnano e l'eccidio di Villadose del 25 aprile del 1945, con la visione del documentario “Presi a Caso” di Alberto Gambato e Laura Fasolin. Presente a scuola  il regista che si è reso disponibile alla spiegazione e  alla riflessione sull’evento con i ragazzi 



Rovigo - Il regista documentarista Alberto Gambato ha raccontato l'eccidio nazista che vide coinvolte 21 persone, tra i 14 e i 70 anni, nell'ultimo giorno della guerra, con il supporto di immagini, di interviste ai superstiti e di alcune fonti storiche di Villadose. Ne è uscito un documentario che il regista ha condiviso, nella giornata di sabato 22 aprile, con i bambini della scuola primaria Pascoli di Rovigo. In occasione della festa della Liberazione, le maestre della scuola Annalisa Carta, Dinora Milan e Rita Palazzi, hanno organizzato un incontro con il regista.

Sono stati 59 minuti di riflessione che hanno coinvolto gli alunni dell'ultimo anno della primaria, colpiti dalle testimonianze di chi quella tragedia l'ha vissuta e da chi invece l’ha conosciuta attraverso gli occhi dei nonni. Quello che è accaduto, nel lontano aprile di 72 anni fa, è quanto mai attuale in quanto apre la discussione su dei temi importanti quali i diritti umani. I ragazzi hanno compreso e condiviso l'importanza della memoria storica, attraverso la quale hanno potuto conoscere momenti significativi e dolorosi del proprio territorio e che la guerra può coinvolgere anche piccoli  paesi vicini e non solo grandi città, narrate nei libri di storia. 

“Presi a caso” ha ottenuto un premio alla 13° edizione del concorso Filmare la Storia di Torino,  una menzione speciale del Premio Paolo Gobetti per la sezione “Videomakers per la storia del '900” ed è stato presentato alla mostra del Cinema di Venezia e a Montecitorio.

24 aprile 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento