MUSICA PORTO TOLLE (ROVIGO) Venerdì 15 dicembre alle ore 21 presso la chiesa Arcipretale di San Nicolò Vescovo si terrà il terzo appuntamento della rassegna Antichi organi del Polesine con Paola Crema e Deniel Perer

Natale in musica a Ca’ Venier

Tra ville e giardini 2018

Voce e organo uniti per il concerto di Antichi organi del Polesine che si terrà il 15 dicembre nella chiesa Arcipretale di San Nicolò Vescovo: protagonisti infatti saranno il soprano bellunese Paola Crema e l’organista feltrino Deniel Perer



Porto Tolle (Ro) - Ritorna a Ca’ Venier, nella chiesa Arcipretale di San Nicolò Vescovo, la rassegna Antichi Organi del Polesine, giunta alla sua XV edizione. Lo farà venerdì 15 dicembre alle ore 21 con un raffinato concerto natalizio che vedrà protagonisti il soprano bellunese Paola Crema e l’organista feltrino Deniel Perer, impegnato al prezioso organo costruito da Giacomo Bazzani nel 1887.

Paola Crema si è diplomata in canto lirico nel 2004 presso il conservatorio Pollini di Padova, dove nel 2007 ha ultimato con il massimo dei voti il biennio specialistico in musica vocale da camera. Nel 2010 ha vinto il concorso “Premio Fatima terzo” e si è esibita al Teatro Olimpico di Vicenza in un concerto diretto da Sigiswald Kujiken. Ha cantato sotto la direzione d’importanti maestri quali Riccardo Muti, Ton Koopman, Reinhard Goebel, Roy Goodman, Andrea  Marcon, Gustav Kuhn, Rinaldo Alessandrini, Ottavio Dantone, Peter Neumann e altri. Ha interpretato diversi ruoli in opere e oratori, ha inciso, in qualità di solista, per le etichette discografiche Diastema e Brilliant musiche di Agostino Steffani e Nicola Porpora. Tiene numerosi concerti in importanti festival e stagioni musicali italiane e internazionali, affiancando al repertorio antico e lirico anche la musica contemporanea.

Deniel Perer ha conseguito nel 2012 il diploma di Organo e Composizione organistica, a  pieni  voti con lode e menzione speciale, presso il conservatorio Steffani di Castelfranco Veneto; ha studiato nel frattempo all’Accademia internazionale della musica di Milano, perfezionandosi poi presso la Schola  Cantorum  Basiliensis, dove nel 2014 ha ottenuto il Master Summa cum laude in Organo e nel 2016 quello in Clavicembalo. Ha vinto vari premi in concorsi d’organo e clavicembalo, tra cui il primo premio all’8° concorso internazionale di musica barocca e studi musicologici “Principe Francesco Maria Ruspoli” 2016 di Vignanello (Italia) e il terzo premio al 17° Concorso Organistico Internazionale “Paul Hofhaimer” 2013 di Innsbruck (Austria). Nel 2015 è stato premiato dall’Hans-Balmer Stiftung di Basilea con una borsa di studio come miglior organista diplomato dell’anno. 

Numerose le rassegne concertistiche che lo vedono regolarmente impegnato come solista e continuista in Italia, all’estero e oltreoceano. È direttore dell’ensemble vocale e strumentale barocco “L’Artifizio Armonico” e membro di “Abchordis Ensemble” e ha registrato per Diastema, Christophorus e Sony DHM. È ideatore del piccolo festival organistico “Wondrous Machines” e della “Accademia di Musica Antica” di Feltre e ha pubblicato per la collana “Quaderni di Storia Organaria”. 

Il duo di talentuosi artisti veneti proporrà il seguente programma: Nicola Porpora (1686 – 1768) introduzione all’Oratorio “Il Verbo in Carne”, aria “Distillatevi o cieli, in rugiada”; Domenico Scarlatti (1685 – 1757) Sonata in Do maggiore K. 513 “Pastorale”; Georg Friedrich Händel (1685 – 1759) “He shall feed His flock like a shepherd”, “Rejoice greatly”, “The arrival of Queen of Sheba”; Antonio Vivaldi (1678 – 1741) “Nulla in mundo pax sincera”; Bernardo Pasquini (1637 – 1710) “Toccata con lo scherzo del Cucco”;  Francesco Gasparini (1661 – 1727) “Panis angelicus”; Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791) “Laudate Dominum Kv. 321”.

12 dicembre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati: