CALCIO SEZIONE AIA ROVIGO Arbitri in festa al Cristallo per farsi gli auguri di Natale. Ospiti d’eccezione e riconoscimenti per quelli che si sono distinti nell’ultima stagione sportiva  

Conviviale natalizia ed un premio in memoria di Polonio Frezzato

Massimiliano Moretto
Luigi Rossi, Mauro Galletto, Massimiliano Moretto, Giancarlo Perinello, Luca Segna
Maurizio Giuriola premiato da Giancarlo Perinello
Paolo Veronese premiato da Luca Pastorello
A sinistra Greta Pasquesi
Giancarlo Perinello
Argentino Pavanati
Luca Selvataci premiato da Luca Segna
Giuliano Govoni premiato da Luigi Paulon
Giuliano Govoni, Luigi Rossi e Mauro Galletto
Luigi Previati premiato
Tra ville e giardini 2018

Una bella serata con lo spirito giusto, quello di una squadra. E’ la sezione Aia di Rovigo presieduta da Massimiliano Moretto. Premiati gli arbitri e gli osservatori che si sono messi in luce nella stagione 2016-2017. Presenti Giancarlo Perinello (componente del comitato Nazionale per la macro-Regione Nord), Luca Segna vice presidente del comitato Veneto, Argentino Pavanati e Luca Pastorello per la Figc regionale e provinciale e l’assessore allo Sport del comune di Rovigo, Luigi Paulon 


Rovigo - Tanti giovani arbitri, il futuro della Sezione Aia di Rovigo, e il presente che profuma di Serie A con gli assistenti Mauro Galletto (esordio nella massima serie il 30 aprile 2017 in Bologna - Udinese allo stadio Renato Dall’Ara) e Luigi Rossi (esordio in Serie A domenica 21 maggio alla Dacia Arena per Udinese - Sampdoria).  Una bella serata natalizia organizzata dal presidente Massimiliano Moretto all’hotel Cristallo, un video ricco di immagini dell’annata appena trascorsa, poi il lungo applauso che ha aperto la conviviale.

Tanti gli ospiti d’eccezione, in primis Giancarlo Perinello (componente del comitato Nazionale per la macro-Regione Nord), Luca Segna vice presidente del comitato Veneto, Argentino Pavanati consigliere della Figc Veneto, Luca Pastorello delegato provinciale Figc e l’assessore allo Sport del comune di Rovigo, Luigi Paulon e rappresentanti delle sezioni di Foggia e Parma.

Nel corso della serata sono stati consegnati dei riconoscimenti importanti: all’osservatore Maurizio Giuriola, l’arbitro Luigi Previati che si è particolarmente distino per la crescita avuta passando alle categorie regionali, Paolo Veronese che si è messo in luce per impegno e doti tecniche, Luca Selvatici, che dopo l’ottima attività in ambito regionale è avanzato di categoria, accolto da una autentica ovazione. Per i migliori risultati in ambito nazionale come osservatore arbitrale con il conseguente passaggio alla “Can B” è stato premiato Giuliano Govoni, premio “Polonio Frezzato” per il giovane arbitro Giacomo Ghirardello, colui che tra le nuove leve si è maggiormente distinto.  

“Sono contento del calore con cui avete accolto queste premiazioni - ha sottolineato il presidente della Sezione Aia di Rovigo, Massimiliano Moretto - sono riconoscimenti che il consiglio direttivo ha dato con cuore e con partecipazione, per cui penso condivate il percorso che stiamo facendo”. Parole sentite quelle di Moretto in occasione della consegna del premio intitolato a Polonio Frezzato “Abbiamo in serbo altre iniziative per ricordare gli arbitri che purtroppo ci hanno lasciato, un tributo a lui e a tutti i nostri osservatori ci cui abbiamo bisogno. Dobbiamo mirare all’eccellenza, dobbiamo tirare fuori qualcosa in più, dobbiamo partire dal nostro intimo per capire cosa significa essere arbitri”.

“Vi ringrazio per questa serata perchè - ha sottolineato Giancarlo Perinello - mi date l’opportunità di respirare aria buona, sento entusiasmo, qualcuno ha toccato ha toccato il cielo con un dito con la Serie A, ed è motivo di soddisfazione per tutta l’associazione. Quando vengo in queste sezioni trovo l’atmosfera giusta. Le parole di Massilimo Moretto sono un invito a collaborare con lui, sta facendo un ottimo lavoro. Per noi arbitri di Venezia venire a Rovigo era la prova del nove, da qui sono venuti fuori grandi arbitri, avete dei maestri validi e competenti. Se c’ un osservatore in serie B e due assistenti nella massima serie un motivi c’è”. 

Complimenti anche da parte della Figc regionale e provinciale “Credo che questa sia una Sezione all’avanguardia - ha sottolineato Pavanati - come arbitri ed organizzazione”“Sono felice dell’introduzione del premio intitolato a Polonio Frezzato - ha evidenziato Luca Pastorello - una persona ed un arbitro che ha dato tutto sé stesso per la Sezione, un gesto sentito. Quando mi reco nei campi di calcio solitamente vado sempre a salutare i direttori di gara, ho notato serenità e disponibilità, di questo di sono accorte anche le società. State crescendo notevolmente. L’arbitro si aggiorna costantemente, il giocatore purtroppo no. E questa è una pecca”.

Hanno chiuso la serata le parole del vice presidente del Comitato Veneto Luca Segna “Sono spesso di casa a Rovigo, dico ai ragazzi che a Natale si cominciano a fare i primi bilanci della stagione, ma consiglio di guardare con fiducia al futuro. Vorrei fare i complimenti soprattutto a Michele Ronca per le soddisfazioni che si sta togliendo nel calcio a 5”.

Giorgio Achilli

 

 

13 dicembre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati: