COLDIRETTI ROVIGO Promossi tre incontri il 15, 17 e 18 gennaio sulla canapa nella filiera alimentare ed industriale

Il ritorno della canapa biologica 

Tra ville e giardini 2018

Tre lezioni a 360 gradi sulla produzione della canapa e le sue destinazioni si terranno grazie a Coldiretti Rovigo, il Crea Ci e gli imprenditori agricoli 



Rovigo - Lunedì 15, mercoledì 17 e giovedì 18 gennaio si parlerà di “Produrre biocanapa in Polesine” grazie al progetto finanziato dalla misura Innovation brokering del Psr. 

Il progetto mira, infatti, a rilanciare la coltivazione della canapa, biologica, nella bassa pianura Veneta, tramite la sperimentazione di varietà e tecniche di coltivazione, compresa la meccanizzazione della raccolta, in funzione delle diverse destinazioni del prodotto (alimentare, industriale) e dell’ambiente di produzione. Promotore del progetto è Impresa Verde Rovigo in collaborazione con il Crea Ci di Rovigo che fornisce tutto il supporto tecnico-scientifico, in virtù della notevole esperienza maturata in questo ambito. 

Dopo le prove in campo, al via i tre appuntamenti in diversi comuni polesani per raggiungere tutti gli interessati e condividere quanto sperimentato: lunedì 15 gennaio a partire dalle 16.30 l’incontro si terrà presso la sala consigliare del consorzio di bonifica Delta Po a Taglio di Po, mentre mercoledì 17 gennaio dalle 16.30 si terrà a Rovigo, in via del Commercio 43, sede ex Polesine Innovazione, zona La Fattoria ed infine a Giacciano con Baruchella si terrà giovedì 18 gennaio presso la sala riunioni della sede di Rovigo Banca a partire dalle 16.30. 

Interverranno il vice direttore di Coldiretti Rovigo Romeo Boaretto, il direttore del Crea Ci Gianpaolo Grassi, la dottoressa Dina Merlo, consulente di Impresa Verde Rovigo e gli imprenditori agricoli coinvolti nella sperimentazione Christian Rigolin e Carlo Salvan. Si tratta di un’occasione importante per approfondire gli aspetti legati ad una coltivazione storicamente presente in Polesine, oltre a rappresentare la possibilità di differenziazione della produzione per le aziende agricole, nonché innovazione di prodotto in un’ottica di sostenibilità economica ed ambientale, grazie all’utilizzo della canapa in chiave originale rispetto all’uso tradizionale. 

10 gennaio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: