CASO CA’ EMO ADRIA (ROVIGO) Si allarga la portata dello scontro legale in atto tra il Municipio e Coimpo e Agribiofert, Palazzo Tassoni resisterà in tutti i ricorsi e per tutti i motivi sollevati al Tar

Il Comune va alla guerra totale contro Coimpo, al Tar

Tra ville e giardini 2018
Al di là delle polemiche politiche, le stesse che hanno fatto dire al sindaco di Adria Massimo Barbujani di non essere intenzionato a fare campagna elettorale sulle morte di Coimpo (LEGGI ARTICOLO) e al di là delle polemiche emerse nell'incontro di giovedì 11 gennaio scorso a Ca' Emo, proprio per rispondere alle domande e ai timori della gente riguardo il caso Coimpo (LEGGI ARTICOLO), il Comune prosegue per quella che da tempo è la sua strada: costituirsi contro l'azienda nei processi penali e in quelli amministrativi


Adria (Ro) - Scontro totale, completo, col Comune di Adria che si schiera a fianco della Provincia di Rovigo nel resistere alla serie di ricorsi presentati da Coimpo e Agribiofert contro le ordinanze presentata dalla Provincia. Ai precedenti motivi, se ne sono aggiunti altri, con la giunta comunale che, lo scorso 10 gennaio, ha deciso di resistere anche al ricorso per motivi aggiunti presentato da Coimpo.

E' necessario andare con ordine. A monte di tutto, ci sono in particolare due ordinanze della provincia: la prima, di maggio, con la quale si imponeva a Coimpo questo adempimento. Ordinanza la cui validità è stata ribadita, lo scorso settembre, dai giudici dei Tar (LEGGI ARTICOLO), seppure solo in fase di rigetto della richiesta di sospensiva, mentre si è ancora in attesa della decisione di merito.  

La seconda disposizione della Provincia risale invece allo scorso ottobre ed è riferita alla revoca delle autorizzazioni all'esercizio, disposta a ottobre da parte della Provincia (LEGGI ARTICOLO). A completare il quadro, la nota della Provincia, il 3 luglio scorso, con la quale Palazzo Celio comunicava che si è chiuso con esito negativo il procedimento di voltura delle autorizzazioni da Coimpo a Demetrafert, nel quadro di un contratto di affitto di azienda. Questione ora resa non più di stretta attualità dal momento che la revoca delle autorizzazioni impedisce qualunque voltura o qualunque affitto di azienda.

Riguardo alla revoca delle autorizzazioni è stato presentato di recente un ricorso per motivi aggiunti. Pure contro questo, nei giorni scorsi, la giunta comunale di Adria ha deciso di costituirsi.

 

15 gennaio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

TedxRovigo