PROGETTO REGIONE VENETO ROVIGO Prorogata la scadenza della campagna di sensibilizzazione “Ci metto la faccia” al 20 febbraio 

La tua foto diventa una cartellone per la sicurezza stradale 

AllenaMente 730x90

C’è ancora tempo fino al 20 febbraio per scattarsi o farsi scattare una foto mentre si mette in atto un comportamento virtuoso per la sicurezza stradale con il progetto “Ci metto la faccia”, promosso dalla Regione Veneto



Rovigo - E' stato prorogato al 20 febbraio, il termine per l'invio delle foto riguardanti il progetto, “Ci metto la faccia”, promosso dalla Regione, in collaborazione con le aziende Ulss del Veneto e volto a coinvolgere direttamente i singoli cittadini; precedentemente la scadenza era il 31 gennaio (LEGGI ARTICOLO).

Si ricorda che la campagna comunicativa è ispirata dal progetto Edward (European Day Without A Road Dead), che ha individuato la “Giornata europea senza morti sulle strade”, per trasmettere il messaggio che insieme si possa realizzare il sogno che ogni giorno diventi un giorno a zero vittime sulle strade.

A tal fine, diventa fondamentale l'impegno individuale di ciascun utente della strada, da qui l'idea dell'iniziativa “Ci metto la faccia”, che permette ai cittadini residenti in Veneto, che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età, di contribuire in prima persona a diffondere il messaggio di responsabilità personale e sicurezza stradale.

I partecipanti sono invitati a scattarsi o a farsi scattare una foto mentre mettono in atto un comportamento virtuoso per la sicurezza stradale, scegliendolo tra le categorie elencate nel regolamento. Le foto selezionate verranno stampate su cartelloni che saranno poi diffusi ed esposti sulle strade del Veneto come campagna di sensibilizzazione “partecipata”.

5 febbraio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento