TEATRO LENDINARA (ROVIGO) Mercoledì 21 febbraio alle ore 21 al Ballarin si terrà lo spettacolo di prosa Fiore di cactus diretto da Piergiorgio Piccoli e Aristide Genovese

Prosa protagonista con Benedicta Boccoli e Maximilian Nisi

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

Fiore di cactus, lo spettacolo di prosa interpretato da Maximilian Nisi e Benedicta Boccoli, per la seconda volta fa tappa in Polesine ed arriva a Lendinara 



Lendinara (Ro) - Ritorna in Polesine, a distanza di un anno ad Adria (LEGGI L’ARTICOLO-INTERVISTA), lo spettacolo di prosa Fiore di cactus. Questa volta arriva al Teatro Ballarin di Lendinara mercoledì 21 febbraio alle ore 21 con protagonisti indiscussi Maximilian Nisi e Benedicta Boccoli. 

Lo spettacolo racconta la storia del dentista Giuliano Foch, lo stesso Nisi, che per evitare il matrimonio fa credere alla sua amante Tonia di avere moglie e tre figli. Giuliano ad un certo punto le promette di sposarla. Prima però dovrà fingere di divorziare, ma Tonia vuol esser certa che la moglie del dentista non abbia nulla in contrario e chiede di conoscerla personalmente. Giuliano, prigioniero delle proprie bugie, è costretto a inventarsi una consorte e la trova in Stefania, la sua burbera infermiera interpretata da Benedicta Boccoli, che dopo un’infelice esperienza sentimentale si è trasformata in una specie di ispido cactus. Alla fine, dopo uno spassoso gioco di divertenti equivoci, il castello di bugie crollerà, e le “affinità elettive” fra i vari personaggi finiranno per trionfare. 

Fiore di cactus, diretto da Piergiorgio Piccoli e Aristide Genovese, alterna momenti sentimentali ad altri più scanzonati con grande naturalezza, andando dritto al cuore del pubblico.

17 febbraio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

AllenaMente 730x90

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento