COMUNE GAVELLO (ROVIGO) L’amministrazione comunale operativa con Protezione civile e mezzi spazzaneve nell’affrontare l’emergenza del maltempo

Superata a pieni voti la prova neve

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

Dallo spargimento del sale, alla pulizia di strade con l’aiuto della protezione civile fino alla chiusura delle scuole nelle giornate del 1-2 marzo: l’amministrazione comunale di Gavello si è adoperata per affrontare le temperature gelide 



Gavello (Ro) - Sono stati giorni intensi nel territorio comunale di Gavello a seguito del leggero nevischio iniziato a cadere già nella sera di lunedì 26 febbraio che poi si protratto nei giorni successivi con neve a pioggia ghiacciata. 

In considerazione delle temperature gelide, l'amministrazione comunale ha dato disposizione all'ufficio tecnico di procedere con l'impiego di sale lungo tutte le strade comunali allertando altresì le ditte incaricate pronte ad intervenire con i mezzi spazzaneve non appena la condizione di deposito nevoso sul manto stradale fosse stata superiore a 5 cm, assicurando la messa in sicurezza della viabilità.

Diversamente nella giornata di giovedì 1 marzo, così come preannuciato da tutti i mezzi di informazione e dal bollettino meteo diramato dalla Regione Veneto per il tramite del dipartimento di protezione civile, la neve aveva iniziato a cadere a partire già dalle prime ore della notte. Le strade erano già tutte salate, ma al mattino al riscontrarsi di modesti accumuli lungo le strade, specie tra quelle meno trafficate, l'ufficio tecnico, su indicazioni dell'amministrazione comunale, ha dato disposizioni di intervenire alle ditte incaricate di spazzare la neve.

Così nella prima mattinata tutte le vie principali del paese sono state ripulite dalla copertura nevosa garantendo cosi la messa in sicurezza viaria. L'ultimazione dei lavori di pulizia, specie in alcune zone periferiche e secondarie è avvenuta comunque già nelle prime ore del pomeriggio. Nel contempo operatori comunali e protezione civile si adoperavano al fine di rimuovere la neve dai marciapiedi, mentre rimaneva in funzione il mezzo spargisale sulle vie del paese.

In serata, a seguito della ripresa di una copiosa nevicata, i mezzi spazzaneve sono ritornati in funzione garantendo la pulizia delle strade sino alle prime ore della notte. Tuttavia la temperatura intorno a -4°C ha reso impossibile l'asportazione completa della neve sul manto stradale in quanto al cadere della stessa ghiacciava immediatamente, nonostante il sale sparso.

Il mattino di venerdì 2 marzo, per completare l'opera, i mezzi spazzaneve hanno effettuato un ultimo passaggio per liberare le strade dal cordolo ghiacciato che le temperature basse della notte avevano impedito di rimuovere completamente.

Tempestiva ed efficace è stata anche l’ordinanza di chiusura delle scuole nelle giornate del 1-2 marzo disposta da parte del sindaco Diego Girotto al fine di tutelare la sicurezza e l’incolumità sia degli alunni che delle loro famiglie, oltre che del personale scolastico. “Nonostante le ridotte risorse finanziarie impegnate - sottolinea il sindaco - il piano neve nel territorio è stato un vero successo dal punto di vista del risultato conseguito, sia come efficienza che come tempestività d’azione”.

E’ pertanto dovuto un ringraziamento a tutto lo staff che ha consentito questo magnifico risultato, a partire dall’ufficio tecnico e dal personale dipendente del comune, dalle ditte incaricate con mezzi spazzaneve, alla Protezione civile ed a tutti coloro i quali si sono prodigati per la gestione dell’emergenza, in particolare all’assessore Merlin Marco che si è occupato in prima persona del coordinamento degli interventi.

 

3 marzo 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

AllenaMente 730x90

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento