EVENTI POLESINE Da domenica 25 a giovedì 29 marzo torna il meeting della Giostra per valorizzare le imprese, il territorio del distretto dei comuni di Bergantino, Melara, Calto e Castelnovo Bariano 

Le giostre polesane conquistano i paesi arabi

Tra ville e giardini 2018
Ad oltre 20 buyer provenienti da una delle zone ad altissimo sviluppo per il settore come quello dei paesi Arabi verranno mostrate le imprese e il territorio del distretto della giostra che coinvolge i comuni di Bergantino, Melara, Calto e Castelnovo Bariano con il meeting organizzato dal 25 al 29 marzo

Rovigo - Torna dal 25 al 29 marzo il meeting della Giostra per valorizzare le imprese e il territorio del distretto che coinvolge i comuni di Bergantino, Melara, Calto e Castelnovo Bariano in quella che è una delle azioni più incisive e riconosciute a livello internazionale da parte della Cna Rovigo.  

Per questa edizione l'innovazione è al centro dei temi che verranno presentati ad oltre venti buyer provenienti da una delle zone ad altissimo sviluppo per il settore: i paesi Arabi. Alla conferenza stampa di presentazione Lorenzo Masarà, vice presidente di Cna Rovigo, Alessandro Monini, direttore dell'associazione, e Franco Cestonaro, responsabile del distretto, che hanno presentato le numerose iniziative che vedranno protagoniste le imprese ma anche tutto il sistema territoriale in una sorta di grande progetto di marketing e valorizzazione delle competenze polesane.

"Il meeting della Giostra - ha introdotto Monini - nasce in collaborazione con l'Istituto per il commercio con l'Estero, sostenuto da Ebav e dalla Camera di commercio Delta lagunare che continua ad investire per questa eccellenza. E' l'unica azione che l'agenzia del Ministero per lo sviluppo Economico attua nel nostro territorio e questo è fondamentale per le attività di internazionalizzazione che coinvolge le piccole imprese che altrimenti non avrebbero l'opportunità di frequentare le "costose" fiere all'estero”.

"In una logica di sinergia - ha affermato Lorenzo Masarà - sono state coinvolte due entità che caratterizzano questa provincia come il mercato ortofrutticolo di Lusia e Rosolina e il Distretto ittico di Rovigo e Chioggia che saranno coinvolte in azioni di promozione territoriale di conoscenza delle altre eccellenze polesane. Come Cna Rovigo siamo davvero contenti di aver confermato un'altra edizione di eccellenza economica”.

A presentare l'edizione di marzo, che arriva dopo quella di fine 2017, è stato Franco Cestonaro. "Siamo partiti dal 2016 - ha illustrato il responsabile dell'iniziativa - presentando un progetto al ministero per lo Sviluppo Economico per essere presenti, in una logica di visione lungimirante, in eventi importanti come l'Expo Dubai 2020 e i Mondiali di Calcio nel 2022 a Doha. E' un mercato in grande espansione quello dei Paesi Arabi che ha una stima di investimento nel settore dell'entertainment pari a 64 miliardi di euro secondo una stima dell'Ispi. In collaborazione con l'Ice siamo riusciti a portare proprietari e amministratori di parchi di divertimento dall'Arabia Saudita (4), dal Kuwait (3), dal Qatar (4), dall'Iran (4), dal Pakistan (1), dagli Emirati Arabi (2) e dalla Giordania (4). E' un grande risultato soprattutto se si pensa anche alle difficoltà che certe zone continuano ad avere”.

“In quei paesi sono già presenti giostre polesane - continua Cestonaro - perché non c'è un posto al mondo dove non ci sia una giostra prodotta in Polesine considerando anche che il mercato riconosce alle nostre imprese di essere le più belle, le più sicure e le più affidabili con l'utilizzo anche di parametri della Nasa. Un altro obiettivo primario del Meeting è dimostrare anche la funzionalità di una rete che è reale, di dimostrare come gli imprenditori che si sono specializzati in realtà molto particolari mettono insieme eccellenze che non troviamo in nessun'altra parte del mondo.
Il meeting ha una valenza economico e anche sociale per la comunità che vanta 1500 addetti e un fatturato che sfiora i 60 milioni di euro. Coinvolge imprese, territorio, istituzioni locali, regionali e nazionali ma anche altri operatori del territorio. Mostreremo anche tante particolarità - prosegue Cestonaro - come ad esempio l'illuminotecnica con l'utilizzo di nuovi prodotti ad alta innovazione. Useremo anche la realtà aumentata inserita nel contesto del divertimento e martedì sera ci sarà spazio anche per uno spettacolo piro musicale. Diamo veramente a tutti la possibilità di creare economia, grazie alla collaborazione dei comuni coinvolti, e questa è l'attenzione che Cna mette per rappresentare le piccole imprese con una bella dimostrazione di quello che il Polesine può ed è in grado di fare”.

E sulla capacità di lavorare per le piccole imprese si è soffermato Alessandro Monini. "E' un valore importante, quello della piccola impresa, che viene portato, e non solo in questo caso, a livelli internazionali. Avere rappresentanti di paesi scelti attraverso una strategia specifica è decisivo come è importante che ci siano imprenditori provenienti da più Paesi di un'area geografica. Il ruolo della Cna Rovigo è questo. Di affiancamento continuo e sostegno alle imprese, valorizzando il distretto, la filiera produttiva, quindi coinvolgendo imprese che da sole non riuscirebbero a valorizzare le proprie competenze e professionalità”.

 
23 marzo 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: