PARTECITATE COMUNE DI ROVIGO La cooperativa Polesana servizi a gennaio 2018 avrebbe dovuto chiudere una volta terminati gli ultimi appalti in essere con Asm spa ed Ecoambiente fino alla scadenza

Proroga infinita, lavoratori in perenne attesa

TedxRovigo

Avrebbero dovuto cessare l'attività a fine anno scorso, invece, la cooperativa Polesana servizi è ancora impegnata nella pulizia del verde pubblico, gestito da Asm spa di Alessandro Duò che, secondo le accuse, non ha ancora attivato la procedura per mettere a gara il servizio



Rovigo – Non bastassero gli strali lanciati da Davide Benazzo della Cgil per i licenziamenti in Asm onoranze funebri (LEGGI ARTICOLO), ci si mette anche Michele Zanirato della Fiadel ambiente a gettare benzina sul fuoco della gestione di Alessandro Duò di Asm spa. “Gli appalti in essere della cooperativa Polesana servizi con Ecoambiente  sono stati affidati ad altre cooperative ed il sindacato ha seguito il relativo passaggio di personale dalla Polesana ai nuovi soggetti, mentre per quel che riguarda gli appalti in essere con Asm spa, pulizia del verde pubblico e pulizia dei locali delle farmacie comunali, continuano di mese in mese ad essere prorogati mettendo in difficoltà sia la Polesana servizi sia i dipendenti rimasti che, essendo letteralmente in 4 gatti, non riescono a gestire orari e d eventuali sostituzioni, non possono prendere ferie, non possono permettersi di ammalarsi, perché ormai l’organico è ridotto all’osso”.
La Polesana servizi infatti aveva comunicato ai due unici clienti rimasti che, a fine dicembre 2017, avrebbe chiuso la propria attività. Se per Ecoambiente i disagi sono stati minimi, in Asm spa non si riesce ad abbandonare l’impegno dal fornire servizio di pulizie nei locali delle farmacie comunali, e di mese in mese, il contratto viene prorogato in attesa di aggiudicare il servizio a qualcuno d’altro.
 
“Non è nemmeno possibile fare programmi per il futuro lavorativo in quanto non si sa come e quando verrà fatta la gara d’appalto in Asm spa e con quali ricadute sul personale”.
La causa di tutto ciò sarebbe da imputare all’amministratore unico di Asm spa Alessandro Duò in quanto, secondo il sindacato, in sede ormai lo si vede raramente e le firme per le gare d’appalto devono essere le sue.

“La scrivente organizzazione sindacale – comunica Zanirato - intende nei prossimi  giorni attivarsi a tutela dei dipendenti anche con azioni dimostrative se non vi saranno segnali da parte di Asm spa”.

25 marzo 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Tra ville e giardini 2018