CULTURA ROVIGO Ritorna il Festival dei libri e della musica più bello della primavera da giovedì 3 a domenica 6 maggio 2018, in centro storico e con ingresso gratuito

Tutti gli eventi in programma della invasione arancione

Tra ville e giardini 2018
Rovigo è pronta ad una nuova invasione di arancione, cultura, musica, divertimento, poesia e gioco. Il tema della quinta edizione di Rovigoracconta, il Festival organizzato dall’Associazione Liquirizia, è “Fai un salto”, un invito a non restare fermi. A muovere il corpo e la mente. A proiettarsi in avanti, verso il futuro.  Prima tappa del Maggio Rodigino, il mese dedicato alla cultura e allo spettacolo nel centro storico di Rovigo, Rovigoracconta torna, sempre più rilevante nel panorama culturale italiano, ed è pronto a coinvolgere il pubblico con un ricco programma di ospiti e novità, e con una particolare attenzione, da quest’anno, anche al mondo dei bambini



Rovigo – Si alza il sipario di Rovigoracconta edizione 2018 che presenta in conferenza stampa in Gran Guardia il ricchissimo cartellone di iniziative concentrate dal 3 al 6 maggio.

Mattia Signorini, direttore artistico del Festival esordisce: “Ci avviciniamo anche quest’anno alla nuova edizione di Rovigoracconta con un palinsesto che si arricchisce di ancora più ospiti ed eventi. È una bellissima emozione vedere come in cinque anni il Festival abbia coinvolto un numero sempre maggiore di persone e sia diventato a tutti gli effetti un evento nazionale. Sono felice di aver dato un piccolo contributo allo sviluppo culturale di questa città e sono grato a Rovigo che il sogno di due persone sia ormai diventato un sogno condiviso”.

Sara Bacchiega, direttore artistico degli eventi bambini, famiglie e scuole superiori, conclude: “Fin dalla prima edizione Rovigoracconta collaboro con le scuole superiori, proponendo laboratori su tematiche di attualità. Il desiderio è sempre stato quello di arrivare anche ai più piccoli, coinvolgendo tutte le fasce d’età. I ragazzi e i bambini sono la risorsa più preziosa che abbiamo. Rovigoracconta da questa edizione apre le porte agli eventi dedicati ai bambini e alle famiglie, con un programma ricco ed entusiasmante che copre tutto il sabato e la domenica. Sono felice che questo si sia realizzato proprio nell’anno in cui sono diventata mamma anch’io”.

Gli ospiti principali saranno: Giorgio Amitrano;  Corrado Augias; Marco Balzano; Giovanni Boniolo; Errico Buonanno; Matteo Bussola; Emanuela Canepa; Marco Cappato; Saveria Chemotti; Cristina Comencini; Andrea Di Robilant; Roberto Emanuelli; Riccardo Falcinelli; Enrico Galiano; Fabio Genovesi; Francesca Genti; Ghemon; Francesco Guccini; Caterina Guzzanti; Pietro Ichino; Loriano Macchiavelli; Luigi Maieron; Massimo Mantellini; Lorenzo Marone; Marco Marsullo; Anna Martellato; Luca Mastrantonio; Alessandro Milan; Silvio Muccino; Gianluigi Nuzzi; Federico Pace; Tim Parks; Alberto Pellai; Pinguini Tattici Nucleari; Rosella Postorino; Silvia Salvagnini; Folco Terzani; Carla Vangelista; Kim Van Kooten; Maria Venturi; Grazia Verasani; Gian Mario Villalta.

Rovigoracconta per i bambini e le famiglie, un festival nel festival.

Per la prima volta Rovigoracconta diventa anche il Festival dei bambini e delle famiglie. Nelle giornate di sabato e domenica tantissimi appuntamenti per far sognare e divertire i più piccoli e i loro genitori. Rovigo si popolerà di spettacoli teatrali, burattini, angoli dedicati alla scienza, palloncini, gnomi, un Apecar arancione pieno di doni e sorprese e caleidoscopi di luci e colori in collaborazione con gli sponsor della manifestazione. L’ospite più atteso di sabato 5 maggio presso i Giardini di Piazza Matteotti sarà Geronimo Stilton, il famoso topo giornalista che racconterà a grandi e piccini le sue incredibili avventure.
 
La poesia, “Il coraggio di stare sul divano”.
L’edizione 2017 era stata fortemente segnata dal nuovo manifesto della poesia femminile italiana. E la poesia sarà protagonista anche quest’anno. Dopo la casetta di cioccolato, per l’edizione 2018 la poesia ruoterà intorno ad un divano. Nelle giornate di sabato 5 e domenica 6 le poetesse Francesca Genti e Silvia Salvagnini sussurreranno poesie all’orecchio di chi si siederà al loro fianco sul divano installato in via Cesare Battisti.
 
Gli eventi per le scuole.
Continua l’attenzione di Rovigoracconta agli istituti superiori con la creazione di incontri e laboratori riservati agli studenti su temi attuali e importanti: il conflitto in Siria e la vita di chi lo subisce ogni giorno; le opportunità offerte dalle nuove tecnologie; la vita di una redazione giornalistica e la capacità di valutare le fake news; la comunicazione come soft skill partendo dalla consapevolezza di sé stessi e del proprio corpo. Venerdì 4 maggio Rovigoracconta ospiterà anche la finale della quarta edizione del concorso letterario Fondazione Banca del Monte di Rovigo per la scuola che vede protagonisti gli studenti delle scuole superiori e i loro racconti.
 
Di seguito il programma:
 
GIOVEDI’ 3 MAGGIO
- Ad aprire la quinta edizione di Rovigoracconta saranno Cristina Comencini e Caterina Guzzanti alle ore 19.00 presso Piazza Vittorio Emanuele II. Durante l’incontro Caterina Guzzanti leggerà le parole dei personaggi di Da soli (Einaudi), l’ultimo libro di Cristina Comencini in cui l’autrice racconta tutto ciò che avviene quando un matrimonio entra in crisi, dalla necessità di guardare al futuro sapendo che nulla potrà mai cancellare quella storia d’amore.
- Alle 20.30 in Piazza Garibaldi Ghemon parlerà del suo Io sono (HarperCollins) e del percorso che lo ha condotto a trovare la via per esprimersi e farsi accettare, passando per ostacoli e momenti bui fino a raggiungere traguardi importanti, tra cui 7 album pubblicati e migliaia di concerti in giro per l’Italia.
- Sempre in Piazza Garibaldi, dalle 21.30, partirà l’evento conclusivo della prima giornata del festival con un dj-set di Ghemon che animerà la piazza e farà ballare e divertire a tempo di musica.
 
VENERDI’ 4 MAGGIO
- Gli appuntamenti letterari del venerdì si apriranno alle ore 19.00 presso Piazza Vittorio Emanuele II con Corrado Augias che presenterà il suo ultimo libro Questa nostra Italia. Luoghi del cuore e della memoria (Einaudi), la lettera d’amore di un intellettuale raffinato che ha imparato a guardare la sua patria da fuori senza però mai smettere di amarla e partecipare alle sue vicende politiche e umane.
- Alle 20.30 Piazza Garibaldi ospiterà Roberto Emanuelli ed il suo primo romanzo Davanti agli occhi (Rizzoli), diventato un vero e proprio caso sul web grazie a un passaparola che non accenna a diminuire, in cui racconta la storia di Luca e della sua vita piatta interrotta dall’incontro con Mary, che gli farà scoprire un sentimento nuovo e lo riporterà finalmente ad amare.
- Dalle 21.30 in Piazza Vittorio Emanuele II I Pinguini Tattici Nucleari, l’irriverente band bergamasca rivelazione del momento con tre dischi e decine di concerti sold out in tutta Italia, concluderanno la giornata di venerdì con un grande concerto pieno di energia, che sarà aperto da uno showcase in acustico con Marcello Ubertone, cantautore rodigino amato da Mogol.  
 
SABATO 5 MAGGIO
- Alle 11.00 presso Sala della Gran Guardia si terrà l’incontro offerto da Umana dal titolo “Il futuro del lavoro”, una tavola rotonda con Maria Raffaella Caprioglio, Presidente di Umana, la più importante agenzia italiana che mette in contatto aziende e risorse umane; Gian Michele Gambato, Presidente di Confindustria Venezia; Andrea Dusi, lo startupper di successo che ha inventato le Smartbox e autore del libro Come fallire una start-up ed essere felici (Bompiani); e il senatore Pietro Ichino.
- “La scelta di essere madre” è il titolo dell’incontro delle 11.00 presso Palazzo Roncale. Protagoniste saranno due donne, Saveria Chemotti con il suo Siamo tutte ragazze madri (L’iguana) e Anna Martellato con La prima ora del giorno (Giunti), che cercheranno di dare risposta alla stessa domanda: c’è un modo giusto per essere madre?
- Alle 12.00 presso l’Accademia dei Concordi Federico Pace, esperto narratore di viaggio, parlerà del suo Controvento (Einaudi) e racconterà il senso del viaggiare, che non significa solo attraversare spazi e continenti, ma anche avere il coraggio di lasciarsi alle spalle qualcosa, cambiare e trasformarsi.
- Alle 15.30 presso la Sala della Gran Guardia Riccardo Falcinelli, uno dei più apprezzati visual designer italiani, presenterà il suo libro Cromorama (Einaudi) e ci racconterà come oggi il colore sia diventato un filtro con cui pensiamo la realtà e come la tecnologia e il mercato abbiano modificato il nostro modo di guardare le cose, abituandoci a nuove percezioni.
- Presso il Teatro Duomo Marco Cappato sarà protagonista dell’incontro che si terrà alle 16.00. Salito all’onore delle cronache per aver accompagnato in Svizzera dj Fabo, che dopo un lungo percorso di sofferenza ha scelto il suicidio assistito, Cappato presenterà il suo Credere, disobbedire, combattere (Rizzoli), un invito alla disobbedienza civile per migliorare il sistema e difendere la libertà di tutti, senza violare le regole ma provando a cambiarle.
- Alle 16.30 presso l’Accademia dei Concordi il senatore Pietro Ichino racconterà al pubblico il suo intenso e autobiografico La casa nella pineta (Giunti), un libro in cui le vicende pubbliche si intrecciano alla storia di una famiglia italiana e che ci racconta di una casa diventata il crocevia di vite vissute con singolare intensità e di confronto tra diverse generazioni.
- Presso l’Osteria ai Trani, sempre alle 16.30, sarà il momento di Marco Marsullo e del suo libro Due come loro (Einaudi), una commedia folle e irriverente sulle nostre debolezze, i nostri vizi, le nostre paure e la nostra atavica fame d’amore in cui il protagonista, Shep, svolge un lavoro insolito per due insoliti datori di lavoro: il Diavolo e Dio.
- Torna a Rovigoracconta con un incontro-canzone alle 16.30 presso Piazza Annonaria, Luigi Maieron con il suo romanzo Te lo giuro sul cielo (Chiarelettere), un viaggio nel tempo che porta il lettore negli anni Trenta tra le montagne friulane.
- Alle 17.00 presso la Sala della Gran Guardia Gian Mario Villalta parlerà del suo romanzo Bestia da latte (SEM) e del protagonista di undici anni alle prese con la fine dell’infanzia in un romanzo intenso e potente come i tanti ricordi che rievoca, protagonisti assoluti e indiscussi del libro.
- Piazza Garibaldi alle 17.30 ospiterà Lorenzo Marone che, dopo grandi successi torna in libreria con Un ragazzo normale (Feltrinelli), un romanzo che parla di amicizia, di amore e di persone che, senza essere eroi, dopo aver compiuto una bella azione tornano a essere uno qualunque.
- Presso i Giardini di Piazza Matteotti alle 18.00 Alberto Pellai, autorevole psicoterapeuta, spiegherà Il metodo famiglia felice. Come allenare i figli alla vita (DeA), un libro per il benessere di tutta la famiglia, che non spiega solo come fare i genitori, ma insegna il significato dell’essere genitori. Una guida alla felicità famigliare scritta a quattro mani con Barbara Tamborini.
- Alle 18.00 in Piazza Annonaria andrà in scena l’incontro-reading con Grazia Verasani, scrittrice e cantautrice, autrice di La vita com’è: storia di bar, piccioni, cimiteri e giovani scrittori (La nave di Teseo) in cui racconta il mondo delle disillusioni che possono essere salvate con la speranza.
- Piazza Vittorio Emanuele II alle 19.00 farà da cornice al momento dedicato a Francesco Guccini e Loriano Macchiavelli, che tornano a dare una grande prova d’amore per il loro Appennino con il noir dal titolo Tempo da elfi (Giunti) ambientato a Casedisopra, dove tutto scorre sempre uguale fino all’arrivo degli Elfi, che si stabiliscono nelle piccole comunità sulla montagna. Protagonista l’ispettore Poiana che deve condurre le indagini in seguito al ritrovamento del cadavere di un elfo nel bosco ucciso con colpi d’arma da fuoco.
- A chiudere il programma letterario del sabato alle 21.00 sarà, sempre presso Piazza Vittorio Emanuele II, Silvio Muccino con il suo romanzo Quando eravamo eroi (La nave di Teseo) che racconta la storia di Alex che dopo quindici anni torna in Italia e ricontatta i quattro amici che una volta rappresentavano tutto il suo mondo, gli stessi che lui aveva abbandonato da un giorno all’altro, per raccontare la verità e chiudere col passato.
- Dalle 22.30 per oltre due ore la grande notte di Rovigoracconta animerà tutto il centro storico con buskers e world music, musica classica, jazz-funk, blues, afro, indie-rock, in collaborazione con i migliori locali.
 
DOMENICA 6 MAGGIO
- Primo ospite letterario della domenica sarà Carla Vangelista che, alle 11.00 presso Palazzo Roncale, parlerà del suo L’uso improprio dell’amore (HarperCollins), una storia travolgente fatta di passione e sensualità, un inno alla riscoperta di noi stessi e dei nostri desideri.
- Sempre alle 11.00, presso Piazza Garibaldi, si svolgerà l’incontro con Folco Terzani che racconterà al pubblico la favola delicata ma profonda sulla natura, l’amicizia e il senso del divino che ritroviamo nel suo libro Il Cane, il Lupo e Dio (Longanesi), un viaggio dentro la vita e dentro noi stessi, raccontata con una grande armonia di parole e immagini.
- In anteprima nazionale alle ore 12.00 presso l’Accademia dei Concordi, Maria Venturi, regina del romanzo sentimentale italiano, presenterà il suo nuovo romanzo Tanto cielo per niente (HarperCollins) dedicato alle donne che lottano per emergere dalla zona d’ombra delle avversità e degli sbagli come Stella, la protagonista.
- A Giorgio Amitrano, traduttore italiano di tutti i più importanti autori giapponesi contemporanei, e al suo libro Iro Iro. Il Giappone tra pop e sublime (DeA) sulla cultura, il gusto e il modo di vivere nipponico, sarà dedicato l’incontro delle 12.00 presso la Sala della Gran Guardia.
- Alle 15.30 presso Sala Celio Emanuela Canepa racconterà il suo intenso romanzo L’animale femmina (Einaudi), che parla di violenza psicologica, una violenza invisibile, subdola, impalpabile e che l’ha portata ad essere la Vincitrice del premio Calvino 2017.
- Dopo il successo al Premio Campiello 2015, Marco Balzano torna con un nuovo romanzo, Resto qui (Einaudi), la storia civile e attuale del paese di Curon, in Sudtirolo, di cui sono rimasti solo i resti in fondo al lago che ha sommerso tutto, di una famiglia e della costruzione di una diga. Balzano sarà a Palazzo Roncale alle 16.00.
- Enrico Galiano, insegnante e collaboratore di ScuolaZoo, alle 16.00 presso Sala della Gran Guardia racconterà del suo romanzo Tutta la vita che vuoi (Garzanti), con cui esplora con grande empatia la storia di tre adolescenti in cerca della felicità, tra paure e speranze.
- La fiction è la religione del nostro tempo e deve fare i conti con i fanatici, con una maggiore immedesimazione e una diffusione virale dei contenuti. Per chi lavora nell’industria culturale è ora di porsi il problema della responsabilità delle opere di finzione nell’epoca della loro emulazione. Questo tema sarà oggetto dell’incontro delle ore 16.00 in piazza Annonaria in cui Luca Mastrantonio, giornalista di Sette-Corriere della Sera, presenterà il suo Emulazioni pericolose (Einaudi) in anteprima nazionale a Rovigoracconta.
- L’Osteria ai Trani alle 16.30 ospiterà Errico Buonanno ed il suo Vite straordinarie di uomini volanti (Sellerio), cronaca di duecento uomini che, fino alla scoperta della legge di gravità, hanno realizzato l’impossibile: hanno volato. Un manuale di volo, però senza aerei, mongolfiere o elicotteri.
- “Hemingway e l’ultima musa” è il titolo dell’incontro delle 16.30 presso l’Accademia dei Concordi con Andrea Di Robilant che, con il suo libro Autunno a Venezia (Corbaccio), ripercorre l’autunno veneziano di Ernest Hemingway. È il 1948 e lo scrittore non riesce più a trovare ispirazione. Sarà la giovane aristocratica veneziana Adriana Ivancich a farlo innamorare e tornare a scrivere capolavori.
- Palazzo Chezza alle 16.30 farà da cornice ad un confronto tra due modi diversi per osservare l’essere umano alle prese con un mondo che cambia e per invitarlo a capire la rilevanza della conoscenza e della capacità di ragionare correttamente con Giovani Boniolo, Conoscere per vivere (Meltemi), e Massimo Mantellini, Bassa risoluzione (Einaudi).
- Alle 17.00 presso Piazza Annonaria sarà il momento dell’omaggio a Gian Antonio Cibotto, uno degli intellettuali più importanti del ‘900 che ha raccontato con forza e costanza il Polesine, a partire dalle «Cronache dell’Alluvione» del 1951. Scrittori e amici a quasi un anno dalla sua scomparsa gli renderanno omaggio attraverso un incontro-reading di alcune tra le pagine più belle della sua produzione letteraria e giornalistica. A cura di Giancarlo Marinelli, leggeranno: Mattia Signorini, Romolo Bugaro, Roberto Bianchin, Saveria Chemotti.
- Matteo Bussola sarà alle 17.30 presso i Giardini di Piazza Matteotti per presentare al pubblico Sono puri i loro sogni (Einaudi), una riflessione rivolta a sé stesso e agli altri genitori, sui sensi di colpa e le paure che si nascondono dietro la mancanza di fiducia nella scuola e dietro l’autonomia che i figli acquisiscono crescendo.
- Alle 17.30 presso Piazza Garibaldi Alessandro Milan racconterà di sua moglie Francesca, scomparsa prematuramente a causa di un tumore nel 2016, della lettera a lei dedicata su Facebook e del romanzo che ne è scaturito Mi vivi dentro (DeA Planeta), un memoir struggente della storia d’amore tra i due protagonisti prima, durante e dopo la morte di lei e della forza necessaria a un padre per poter crescere da solo i propri figli con gioia.
- Alle 17.30 presso Palazzo Roncale Kim Van Kooten fenomenale caso letterario in Olanda con Certi segreti (DeA Planeta), arriva per la prima volta in Italia a presentare il suo libro che comincia come un disegno infantile e finisce per assumere le sfumature sempre più fosche e inquietanti della violenza e dell’innocenza tradita.
Gianluigi Nuzzi in Peccato originale (Chiarelettere) ha ricomposto, attraverso documenti inediti,
carte riservate dall’archivio Ior e testimonianze sorprendenti, i tre fili rossi – quello del sangue, dei soldi e del sesso – che collegano e spiegano la fitta trama di scandali, dal pontificato di Paolo VI fino a oggi. Nuzzi sarà protagonista dell’incontro presso il Teatro Duomo delle 18.00 per spiegare la ragnatela di storie dagli effetti devastanti, che hanno suscitato nel tempo interrogativi sempre rimasti senza risposta e che paralizzano ogni riforma di papa Francesco.
- Presso l’Accademia dei Concordi alle 18.00 Rosella Postorino parlerà del suo libro Le assaggiatrici (Feltrinelli), ispirato alla vera storia di Margot Wölk, assaggiatrice di Hitler alla caserma di Krausendorf, che racconta delle dieci donne assoldate dai nazisti per assaggiare il cibo destinato al Führer e accertarsi che non fosse avvelenato.
- Sempre alle 18.00 ma presso Sala Celio, Tim Parks, giornalista e scrittore britannico che da anni vive in Italia dove ha tradotto molti scrittori contemporanei, presenterà il suo In Extremis (Bompiani), romanzo denso di umorismo nero su che cos’è la famiglia e che cosa significa essere adulti.
- A chiudere la quinta edizione di Rovigoracconta sarà, alle 19.00 presso Piazza Vittorio Emanuele II, Fabio Genovesi, reduce dal grande successo di Il mare dove non si tocca (Mondadori), con un monologo, presentato per la prima volta assoluta a Rovigoracconta, che scorre per vie casuali tra uomini che parlano con gli uccelli, misteriosi autostoppisti nelle foreste dell’Appennino, esploratori della Terra del Fuoco, calamari giganti, anguille miracolose, e tutte quelle follie impossibili che solo la realtà è in grado di inventarsi, in questa storia gigantesca e incredibile che è la vita.
 
12 aprile 2018

Risorse collegate

Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • Per quest’anno ci pensa la Regione, potrebbe essere l’ultima volta

    FONDAZIONE ROVIGO CULTURA La Giunta veneta ha assegnato un contributo di 45mila euro per l’ente su proposta dell’assessore Cristiano Corazzari

  • Al via la quarta edizione

    CULTURA SAN BELLINO (ROVIGO) Ritorna Cantiere Arte, l’appuntamento è fissato per venerdì 31 agosto e sabato 1 settembre

  • Capolavoro a rischio in cerca di sistemazione migliore

    CULTURA BADIA POLESINE (ROVIGO) Idana Casarotto evidenzia le condizioni della tela dell’Ultima Cena di Girolamo Bonsignori: chiusa nella scatola ed in una stanza senza idoneo controllo delle condizioni climatiche e lavorative del museo Baruffaldi 

  • Quattro giorni immersi tra le prelibatezze dolci e salate

    EVENTI ROSOLINA MARE (ROVIGO) Da giovedì 2 a domenica 5 agosto parte la terza edizione di Hop hop street food

  • Conto alla rovescia per il cerchio rosso

    EVENTI ROVIGO Sabato 22 settembre al Teatro Sociale ritorna Tedx Rovigo sul tema del “Countdown”. Sul palco Walter Klinkon, Mirko Chiari, Paolo Franceschini, Gianni Catalfamo, Andrea Borgato, Alessandra Viola, Mariasole Bianco, Luigi Bosio, Alidad Shiri,

  • La filosofia è tornata di moda 

    EVENTI ROSOLINA (ROVIGO) I primi due appuntamenti di Saperi di Mare del 24 e 25 luglio hanno visto l’intervento della professoressa Rossella Fabbrichesi e di Antonio Lionello. Lunedì 30 alle ore 21.30 toccherà a Franco Trabattoni

  • Un canto di terra e di acqua nel cortile di Coldiretti

    CULTURA ROVIGO Il 25 luglio Performance collettiva in site specific nello spazio interno della sede dell’associazione degli agricoltori, in via Mario 19. Una serie di tre eventi spettacolo 

TedxRovigo