COMUNE PORTO VIRO (ROVIGO) Silvia Gennari, consigliere di opposizione, evidenzia lo stato di incuria del territorio invitando l’amministrazione alla stesura di un bando per lo sfalcio del verde pubblico 

"Benvenuti nella giungla" 

Tra ville e giardini 2018
Erba alta, strade dissestate, incuria generale: Silvia Gennari consigliere comunale di minoranza evidenzia la situazione del territorio comunale e ritiene non accettabile che, considerati i buoni propositi espressi in campagna elettorale, finalizzati a fare di Porto Viro una città estremamente curata, oggi siano in contrapposizione 

Porto Viro (Ro) - “Parafrasando il titolo di un brano degli anni ‘90, entrando a Porto Viro viene da esclamare Welcome to the jungle”. Silvia Gennari, consigliere comunale di minoranza evidenzia la situazione del territorio comunale tra segnaletica ancora distrutta e non sostituita dopo l’evento calamitoso del 10 agosto, erba alta e sterpaglie “nonostante l’amministrazione ha fatto del decoro, la pulizia urbana e la riqualificazione delle strade, il manifesto della propria campagna elettorale”. L’invito di Gennari è quello che l’amministrazione provveda alla stesura di un bando per lo sfalcio del verde pubblico a quasi un anno dalla scadenza del precedente.

“E poichè a volte una foto vale più di mille parole, proprio in questi giorni, concittadini Portoviresi ci hanno segnalato, inviandoci delle immagini a corredo, la situazione di incuria generale del verde pubblico in città. - afferma - La vegetazione ricopre i cigli dei marciapiedi, le erbacce infestano la base di molti lampioni, alcuni ingressi alla città sono invasi dalla vegetazione nascondendo parzialmente la segnaletica, in altri spazi verdi pubblici l’erba è così alta da nascondere perfino i cestini, i giardini delle nostre scuole materne sono quasi inaccessibili. Per non parlare di Porto Levante, in cui oltre ai residenti è possibile incontrare in questi primi giorni di primavera anche visitatori che la raggiungono muniti delle loro biciclette; qui lo stato di degrado e abbandono del verde è emblematico”.

“Nessuna scusa può essere plausibile per la condizione in cui la nostra città si trova, poiché per effettuare la normale manutenzione del verde pubblico non vi sono difficoltà logistiche insormontabili, basta un pochino di buona volontà e un monitoraggio costante del territorio, tutto. - commenta - Non è quindi accettabile che, considerati i buoni propositi espressi in modo prioritario in campagna elettorale, finalizzati a fare di Porto Viro una città estremamente curata, pulita, bella da vedere, ci troviamo oggi in questa condizione”. 

L’auspicio è che la maggioranza vada oltre i proclami sui social, “impegnandosi seriamente per migliorare la situazione di incuria del verde in cui la città versa e a monitorare successivamente, la buona esecuzione dei lavori una volta compiuti”. 

 
17 aprile 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: