CRISI DEL LAVORO ROVIGO I licenziamenti previsti per i dipendenti dell’associazione di categoria sono 13 e non 18. I sindacati sono comunque preoccupati 

Cna, chi sceglie di andarsene volontariamente avrà un bonus

Tra ville e giardini 2018

Oltre ai tre licenziamenti individuali ci saranno altri 13 dipendenti della Cna, e non 15, che resteranno senza lavoro e che hanno accettato quanto detto in assemblea. Da parte dei sindacati invece continuerà la battaglia 



Rovigo - Saranno tredici i dipendenti della Cna polesana che perderanno il posto di lavoro. Questo quello che è stato previsto dall'accordo siglato al tavolo di crisi della Regione dall'associazione di categoria e dai sindacati Filcams Cgll e Fisascat Cisl. A decidere di accettarlo sono stati gli stessi dipendenti, riuniti in assemblea, a fronte della seppur minima riduzione del taglio, del diritto di prelazione allargato a 18 mesi e chi deciderà di andarsene volontariamente riceverà una buon'uscita. 

Tutto è iniziato a marzo con tre licenziamenti individuali e, nello stesso periodo poi l'associazione di categoria aveva avviato le procedure di dimissioni per altri 15 dipendenti. Complessivamente un taglio di 18 lavoratori, ridotto solo di due unità con l'accordo siglato in Regione.

Ovviamente i sindacati che sostengono il lavoro dei dipendenti non sono soddisfatti dell’esito e per questo chiederanno un nuovo incontro a tal proposito alla direzione. 

Chi perderà il posto non è ancora stato individuato, ma rimarrà a casa un quarto del totale dei lavoratori della Cna, che conta su circa 60 dipendenti.

24 aprile 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: