ECOAMBIENTE ROVIGO Venerdì 11 maggio alle ore 9 in pescheria Nuova parte con un convegno il progetto per contrastare il fenomeno dell’immondizia, rifiuti pericolosi e ingombranti abbandonati negli angoli nascosti del territorio polesano

L’abbandono dei rifiuti è da incivili, parte il contrasto  

DOMINA fuori tutto

Ecoambiente ha deciso di non occuparsi solamente di raccolta e smaltimento dei rifiuti ma di fare una campagna di prevenzione contro l’abbandono. Il primo step è quello di un convegno agli addetti ai lavori l’11 maggio che proseguirà poi con l’arrivo delle guardie ambientali, la video sorveglianza ed una campagna di informazione a tutta la cittadinanza 


Rovigo - Una giornata di formazione e informazione dedicata agli amministratori e funzionari pubblici. Parte così il progetto operativo per contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti sul territorio polesano di Ecoambiente con il convegno di venerdì 11 maggio alle ore 9 in pescheria Nuova che si svilupperà successivamente con l’arrivo delle guardie ambientali. 

“In questo momento dopo aver risolto diversi problemi e lanciato diverse economie - esordisce Alessandro Palli, presidente di Ecoambiente - ci prendiamo il vezzo di fare questa cosa che un anno fa non si poteva fare. Quello dell’abbandono dei rifiuti è un problema viene che va contrastato”. 

A fargli eco è Ivano Gibin, amministratore delegato della società, il quale evidenzia come “non passa giorno che sindaci e cittadini segnalino queste situazioni che sono un peso non solo per l’ambiente, ma anche per i costi che i cittadini devono pagare”. 

Molti i casi in provincia di Rovigo che vengono riscontrati dove gli incivili gettano materiali ingombranti ed anche pericolosi in aree nascoste come le sponde dei fiumi, o quartieri non visibili (GUARDA QUI LE FOTO  OPPURE QUI). 

Il convegno vedrà trattare gli argomenti dei reati connessi all’abbandono dei rifiuti con Rosa Bertuzzi, avvocato esperto in diritto ambientale, l’attività di controllo e modalità di rilevazione delle infrazioni con Nicola Salvato responsabile dell’ufficio urbanistica-ambiente della polizia locale di Venezia, le procedure sanzionatorie e contenzioso con Silvio Trevisan comandante della polizia locale del Medio Polesine e video sorveglianza e privacy con Andrea Battistella, avvocato e consulente legale di Archimedia srl.

Lo step successivo vedrà la formazione del personale interno di Ecoambiente per diventare ispettori ambientali, non mancherà l’installazione della video sorveglianza ed una massiccia campagna informativa per le imprese ed i cittadini. 

 

 

7 maggio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

La volanda cena di natale

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento